Indietro
menu
impegnati nelle scuole di Rimini

Educatori Adl Cobas avviano procedure di sciopero

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 5 feb 2020 16:13
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sciopero in vista per gli educatori della cooperativa Ancora che opera nel servizio di inclusione degli alunni con disabilità nelle scuole del comune di Rimini. A far partire le procedure per la convocazione sono i lavoratori organizzati con Adl Cobas. Soddisfatti che il nuovo appalto preveda l’educatore di plesso il sindacato spiega che, però, non è una misura sufficiente e restano importanti criticità legate all’applicazione del contratto.

  • il passaggio di livello che spetta a chi è in possesso di un titolo di studio adeguato, come previsto dal Contratto Collettivo Nazionale;
  • l’adeguamento contrattuale al 100% delle ore, a dispetto di quello attuale che ne prevede l’80%, con conseguenze ovvie sulla maturazione di contributi, ferie, ecc;
  • la copertura totale delle settimane scolastiche, che sono 33, a dispetto delle 30 settimane di copertura attuali, che costringono le scuole a “risparmiare ore” a discapito degli stipendi degli educatori ma soprattutto della qualità del lavoro educativo.

Gli aderenti ad Adl Cobas spiegano di avere negli ultimi mesi chiamato gli educatori in servizio e circa l’80%, 130 sui 170 occupati nell’appalto hanno espresso la volontà di un cambiamento rispetto alla loro condizione lavorativa e sono disponibili allo sciopero.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna