Indietro
menu
Cinque commissari al lavoro

Due offerte per il Museo Fellini. Al vaglio di commissione prestigiosa

In foto: Castel Sismondo, futuro Museo Fellini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 5 feb 2020 13:24 ~ ultimo agg. 13:27
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sono due le offerte arrivate al termine della procedura per la gara di affidamento per la realizzazione degli allestimenti e i servizi del Museo internazionale Fellini, i cui lavori dovrebbero partire nel mese di aprile, come da cronoprogramma concordato con il Ministero per i beni e le attività culturali, che ha inserito il museo tra i grandi progetti nazionali.

A giudicare le offerte sarà una commissione, nominata ieri con determina dirigenziale, costituita da tre commissari esterni, autorevoli professionisti con competenze specifiche nelle materie del cinema e delle arti visive, dell’exhibition design e del management delle istituzioni culturali e in particolare, museali, a cui si aggiunge un commissario esterno esperto in opere pubbliche e un commissario interno all’Amministrazione Comunale.

Nel dettaglio la commissione è composta da:

Alberto Garlandini, vice presidente dell’International Council of Museums (l’organizzazione mondiale dei musei e dei  professionisti museali), membro del CDA del Museo di Palazzo Ducale di Mantova, Presidente del comitato scientifico del MUSE di Trento, dal 2008 al 2013 è stato Direttore generale Cultura e Direttore Cinema della Regione Lombardia;

Guido Arnone, direttore Innovazione tecnologica e digitale Expo 2015, Associate partener CIO Advisory KPMG Goup, per l’azienda  Vodafone; è stato direttore dei servizi di comunicazione a Londra e direttore dei prodotti e delle tecnologie dei terminali a Dumsseldorf;

Giovanni Battista Poggi, architetto e urbanista ex Direttore generale del Dipartimento Programmazione, Infrastrutture, Porti,  Trasporti, Edilizia della Regione Liguria, ex Direttore del Settore Strategie e Progetti per la città del Comune di Genova;

Maurizio Severini, architetto Responsabile del Settore Tecnico e della Centrale Unica di Committenza presso Unione dei Comuni  della Valmarecchia;

Pellegrino Petrone, istruttore tecnico presso settore Facility management del Comune di Rimini.

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
di Redazione   
VIDEO
Un paese giovane

Ritorno dal Senegal

di Andrea Turchini