Indietro
menu
paura a due passi dal centro

Armato prende di mira le auto sulla Marecchiese

In foto: un tratto della via Marecchiese
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 24 feb 2020 08:15 ~ ultimo agg. 25 feb 13:05
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto Visualizzazioni 2.093
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Momenti di grande tensione ieri pomeriggio intorno alle 14 su via Marecchiese a Rimini, all’altezza del civico 51. Un uomo armato di coltello e di bottiglia di vetro si è piazzato in mezzo alla strada fermando le auto che passavano, prendendo di mira carrozzerie e specchietti, e minacciando di morte chiunque incontrasse. Era fuori di sé e, mentre colpiva con forza i mezzi, urlava all’impazzata. Tra le frasi sconclusionate che pronunciava c’era anche la parola “coronavirus“.

Immediata la chiamata alle forze dell’ordine da parte di alcuni passanti minacciati dall’uomo. Udite le sirene delle volanti della polizia, lo squilibrato ha imboccato via Bruni, dove ha tentato di nascondersi all’interno di un cortile condominiale. Una volta scoperto, ha estratto dalla tasca dei pantaloni un coltello da cucina col quale ha minacciato gli agenti, che con grande coraggio e non poca difficoltà sono riusciti a disarmarlo e immobilizzarlo sotto lo sguardo attonito di una decina di cittadini.

Arrestato e portato in questura, lo squilibrato è risultato essere un 42enne nato a Milano ma residente a Monza, con alle spalle diverse denunce per rapina, resistenza a pubblico ufficiale, detenzione di droga ai fini di spaccio, detenzione abusiva di armi e guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione