Indietro
martedì 22 settembre 2020
menu
Tiro con l'Arco

47esimi Campionati Italiani Indoor a RiminiFiera: assegnati i titoli di classe

In foto: I bersagli campionati italiani indoor (Foto FITARCO/CORSINI)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 7 minuti
sab 22 feb 2020 21:23
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 7 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Campioni iridati e atleti della Nazionale olimpionici a mirare e tirare accanto a ragazzi e ragazze delle categorie giovanili e ai master di tutta la Penisola. È una delle peculiarità – sicuramente non comune ad altre discipline sportive – che caratterizza i Campionati Italiani indoor di tiro con l’arco, la cui 47esima edizione è in pieno svolgimento nei padiglioni B5-D5 di RiminiFiera.

Dopo le emozioni del 6° Italian Challenge, gara internazionale a coppie miste inserita nel calendario World Archery (competizione che da Tokyo 2020 farà parte del programma olimpico) che ha tenuto banco venerdì 21 raggiungendo il record di cinquecentoventi iscritti, la seconda delle tre giornate all’insegna di frecce e bersagli ha visto cimentarsi un esercito di quasi mille arcieri sulla linea di tiro da Guinness (ben 130 paglioni per i bersagli uno accanto all’altro) impegnati nelle 60 frecce di ranking round valide per l’assegnazione dei titoli italiani di classe, dai Ragazzi fino ai Master, e la composizione dei tabelloni degli scontri individuali (migliori 16 punteggi) e a squadre per le divisioni olimpico, compound e arco nudo.

Domenica 23, dunque, lunga giornata di eliminatorie: ad aprire il programma le sfide fino al bronzo delle squadre, poi tutti i match individuali dagli ottavi, sempre fino ai testa a testa per il terzo posto. Nel pomeriggio il via alle sfide per il titolo italiano a squadre e gli scontri uno contro uno per decretare i nuovi campioni italiani assoluti delle tre divisioni. Tutte le fasi di gara saranno trasmesse in diretta su YouArco.

GIUSY VERSACE AI TRICOLORI INDOOR – La grande festa del tiro con l’arco ha avuto una protagonista in più nella giornata di sabato. Ospite d’onore della gara è stata infatti Giusy Versace, stella del movimento paralimpico, portacolori delle Fiamme Azzurre e dal 2018 parlamentare della Repubblica (attualmente lavora nella commissione Affari Sociali di Montecitorio con delega del gruppo alle pari opportunità e disabilità ed è membro della commissione bicamerale d’infanzia e adolescenza). Una donna straordinaria, che dopo il terribile incidente del 2007 già nel 2010 inizia a correre con un paio di protesi in fibra di carbonio, diventando così la prima atleta donna italiana della storia a correre con doppia amputazione agli arti inferiori. La sua carriera sportiva è straordinaria con tanti titoli nazionali e internazionali e la partecipazione alle Paraliampidi di Rio 2016 dove ottiene anche la qualificazione alla finale dei 200 metri.

Sport e non solo nella vita di Giusy Versace, che nel 2011 fonda l’associazione Disabili No Limits Onlus per aiutare altri ragazzi ad avvicinarsi allo sport, poi due anni dopo racconta la sua storia nell’autobiografia “Con la testa e con il cuore si va ovunque” e diventa anche volto noto della TV con la partecipazione a “Ballando con le Stelle” e la conduzione della Domenica Sportiva e del programma Alive – La forza della vita.

I TITOLI DI CLASSE NELL’ARCO OLIMPICO – Federico Musolesi (Castenaso Archery Team) è il nuovo campione italiano tra i Senior dell’arco olimpico con 585 punti, uno in più di Alessandro Paoli (Iuvenilia) mentre al terzo posto si piazza David Pasqualucci (Aeronautica Militare) con 581. Nel femminile conquista il titolo Tatiana Andreoli (Fiamme Oro) con il punteggio di 583, precedendo Lucilla Boari (Fiamme Oro) con 579 e Chiara Rebagliati (Arcieri Torrevecchia) con 576.

Tra i Master il nuovo campione italiano è Roberto Mannu (Arco Club Appia Antica) con 566 punti e un “9” in più del secondo, il romagnolo Marcello Tozzola (Arcieri Bizantini), bronzo a Luca Simonetti (Re Bertoldo) con 563 punti. Tra le donne conquista la vetta della classifica Tiziana Libertone (Arcieri Iuvenilia) con 556, in seconda posizione Bruna Rey (Arcieri Grand Paradis) con 548, terza Tiziana Temperini (Arco Sport Roma) con 547.

Nella categoria Junior vince l’oro Paolo Azzoni (Arcieri Seri-Art Cremona) con 580 punti, argento a Francesco Gregori (Arco Club Riccione) con 580 ma tre “ori” in meno del primo. Sul podio pure Andrea Camilleri (Arcieri Varian) con 576. Al femminile primo posto per Karen Hervat (Trieste Archery Team) con 573 punti, uno in più di Sara Noceti (Arcieri Tigullio), terza è Aiko Rolando (Fiamme Oro) con 566.

Tra gli Allievi titolo maschile a Francesco Poerio Piterà (Arcieri Club Lido) con 589, alle sue spalle si piazzano Matteo Borsani (Arcieri del Roccolo) con il punteggio di 578 e Simone Dezani (Arcieri delle Alpi) con 570 punti. Vittoria al femminile per Ginevra Landi (Maremmana Arcieri) con 570 punti, quattro in più di Sara Polinelli (Arcieri Tre Torri), bronzo a Roberta Di Francesco (Arcieri Abruzzesi) con 561.

Successo tra i Ragazzi per Carlo Palumbo (Arcieri della Francesca) con 559 punti, il punteggio di 558 vale l’argento per Emiliano Rampon (Arcieri Sagittario) e quello di 555 il bronzo a Francesco Orlando (Arcieri Campani). Valentina Palma Dicorato degli Arcieri del Sud è la nuova campionessa con 553 punti, due in più della seconda Giada Fiorot (Arcieri Curtis Vada), mentre al terzo posto si posiziona Alessia Poerio Piterà (Arcieri Club Lido) con 538.

I TITOLI DI CLASSE COMPOUND – Tra i Senior vince il titolo italiano maschile Luigi Dragoni (Arcieri del Roccolo) con il punteggio di 591, due in più di Marco Bruno (Arcieri di Volpiano), mentre al terzo posto si piazzano Alex Boggiatto (Ar.Co. Arcieri Collegno), Claudio Capovilla (Arcieri Pusteresi) e Viviano Mior (Kappa Kosmos Rovereto) con 588. Nel femminile vittoria per Marcella Tonioli (Arcieri Montalcino) con 582 punti, argento per Anastasia Anastasio (Marina Militare, 581) e bronzo per Irene Franchini (Fiamme Azzurre) e Maddalena Marcaccini (Sagitta Arcieri Pesaro) con 579 punti.

Tra i Master oro per Andrea Muzzioli (Comp.Arc.e Bal.Formigine) con 586 punti, secondo posto per Raffaele Gallo (Arcieri Fivizzano) con 583 e terzo per Carlo Bernardini (Arco Sport Roma) e Antonio Tosco (Arcieri Alpigiano) con 582. Vittoria al femminile per Monica Finessi (Fiamme Azzurre) con 571 punti davanti a Tiziana Temperini (Arco Sport Roma) ed Elena Crespi (Arcieri Tre Torri) con 567.

Nella categoria Junior vince il titolo italiano Michea Godano (Arcieri Tigullio) con 585 punti, argento per Alessandro Bombana (Arcieri del Cangrande) con 581, bronzo per Edoardo Scaramuzza (Arcieri Città di Terni) e Daniele Vaccaro (A.G.A) con 578. Campionessa italiana è Elisa Bazzichetto (Arcieri del Torresin) con 591 punti davanti ad Elisa Roner del Kappa Kosmos Rovereto (586) ed Elisa Azzi (Arcieri Laghesi) e a Andrea Nicole Moccia (Arcieri del Torresin) con 569.

Tra gli Allievi 582 punti valgono il titolo italiano per Nicolò Cantelmo (Arcieri Irpini), uno in più di Andrea Marchetti (Arcieri di Rotaio), terza posizione per Diego Cagnin (Arcieri San Marco Stigliano) con 577. Al femminile vince Martina Serafini (Arco Club Tolmezzo) con 572 punti, argento a Michelle Maria Bombarda (Arcieri Decumanus Maximus) con 568 e bronzo a Martina Micol Irrera (PAMA Archery Milazzo) con 565.

Primo posto tra i Ragazzi per Francesco Orlando degli Arcieri Campani (554), secondo per Lorenzo Aristei (Arcieri Augusta Perusia) con 552 e terzo per Andrea Pasquale (Sardara Archery Team) con 547. Al femminile conquista l’oro Anastasia Poerio Piterà (Arcieri Club Lido) con 535 punti, argento per Giorgia Montaldi (Arcieri Abruzzesi) con 498 punti.

I TITOLI DI CLASSE DELL’ARCO NUDO – Festeggia il titolo di classe Senior Alessio Noceti degli Arcieri delle Alpi con il punteggio di 546, l’argento va al collo di Fabio Bibiani (Arcieri del Parce – S.Abino) con 539 punti, e il bronzo se lo merita con 538 Daniele Bruni (Compagnia Frecce Apuane). Nel femminile campionessa d’Italia è Cinzia Noziglia (Fiamme Oro) con 529 punti, secondo posto per Giulia Mantilli (Arcieri Romani) con 514, terzo per Claudia Stecca (Arcieri Labicanum) con 506.

Tra i Master vince Giuseppe Fonti (Arcieri Normanni Aversa) con 540 punti, quattro in più del secondo Riccardo Gasponi (Arcieri Città di Terni) e del terzo Ferruccio Berti (Arcieri di Volpiano). Oro al femminile per Daniela Sacco (Arcieri Tigullio) con 514 punti, argento per Rossana Duchi (Le Frecce di Monterano) con 502 e bronzo per Luisa Fantini (Arco Sport Roma) con 493.

Nella gara Junior trionfa Edoardo Gallucci (Le Frecce di Monteranno) con il punteggio di 535, si ferma a 501 ed è argento Andra Maritano (Arcieri iuvenilia) mentre terzo è Filippo Ortolani (Arcieri di Montecassiano) con 500. Al femminile Eleonora Meloni (Arcieri Uras) vince l’oro con 537 punti, seconda posizione per Valeria Boccara (Arcieri Rocca San Quirico) con 465, terza per Federica Arnese (Arcieri Club Napoli) con 462.

Tra gli Allievi Davide Cabua (Arcier Uras) vince il titolo con 506 punti, secondo Andrea Tortonesi (Arcieri San Bartolomeo) con 502, terzo Alessandro Cupido (Arc.Hortinae Classes) con 480. Al femminile primi due posti firmati Caramuscia degli Arcieri Amici di Reno: Sara vince il titolo con 518, Francesca è seconda con 469, Martina Mattana (Sarcopos Arcieri Muravera) è terza con 448 punti.

Tra i Ragazzi vittoria di Simone Profilo (Arcieri Amici di Reno) con 506 punti, secondo posto per Alessandro Panunzi (Arcieri Hortinae Classes) con 497 e terzo per Giulio Locchi (Arcieri Rocca Flea) con 487. Al femminile oro per Kaede Marsili (Arcieri Varian) con 460 punti, argento per Elena Maccarinelli (Arcieri Altopiano Pinè) con 453 e bronzo per Maria Angela Evangelista (Evò Archery Team) con 451.

I TITOLI DI CLASSE A SQUADRE – Nel compound Senior titolo italiano per gli Arcieri del Roccolo (Dragoni, Lodetti, Borruso) con 1744 punti, due in più degli Arcieri Solese (Leotta, Della Stua, Amantia), bronzo al Kappa Kosmos Rovereto (Mior, Sut, Sangalli) con 1740. Oro al femminile per gli Arcieri delle Alpi (Franchini, Peracino, D’Agostino) con 1721 punti, argento per Arcieri Torrevecchia (Spano, Menegoli, Meattini) con 1710, uno in più degli Arcieri Montalcino (Tonioli, Foglio, Romboli) terzi classificati.

Nei Master titolo di classe per gli Arcieri Alpignano (Tosco, Quintano, Tarnasavio) con 1715, un punto in meno per l’Arco Sport Roma (Bernardini, Paloni, Ugolini) mentre il bronzo va gli Arcieri Solese (Rota, Porta, Raschi) con 1707 punti. Con 1656 punti vince al femminile il CUS Roma (Catenaro, Zannetti, Luciani), seconda posizione per la Compagnia Arcieri del Torrazzo (Lucenti, Bottazzi, Rinaldini) con 1615, terza per gli Arcieri Tre Torri (Crespi, Lavazza, Bonalli) con 1594. Tra gli Junior il titolo va agli Arcieri Kappa Kosmos Rovereto (Andreatta, Brunello, Pauletto) con 1704 punti, argento per l’Associazione Genovese Arcieri (Vaccaro, Marzi, Picardo) con 1695 e bronzo per SS Lazio Archery (Castagna, Sanft, Bucci) con 1689. Successo al femminile per gli Arcieri del Torresin (Bazzichetto, Moccia, Lorenzon) grazie al punteggio di 1716, a quota 1687 si piazzano seconde la atlete degli Arcieri di Malpaga B.Colleoni (Maffiuletti, Moccia, Lorenzon) mentre il bronzo va al Kappa Kosmos Rovereto (Roner, Agnoli, Tonolli).

Nella classifica Allievi maschile gli Arcieri di Rotaio (Marchetti, Giannecchini, Viviani) vincono il titolo con 1715, secondo posto per gli Arcieri Decumanus Maximus (Peron, Falasco, Scarpel) con 1668 e terzo per gli Arcieri del Cangrande (Bonazzi, Bellè, Sterza) con 1649. L’Arco Club Tolmezzo (Serafini, Valent, Kawaf Gelle) vince il titolo femminile con 1648 punti davanti a agli Arcieri Club Lido (Valentino, Chiarella, Comi) con 1336.
Nell’arco nudo Senior trionfano gli Arcieri Rocca Flea (Nati, Garofoli, Pannacci) con 1556, stesso punteggio ma meno ori (49-40) per i secondi, gli Arcieri Club Napoli (Stelluto, Colucci, Carrasco), mentre il bronzo va alla Compagnia Frecce Apuane (Bruni, Rappelli, Bernacca) con 1550. Vittoria al femminile per gli Arcieri Città di Pescia (Bacin, Sacchetti, Pennacchi) con il punteggio di 1488, secondo posto per gli Arcieri delle Alpi (Rampa, Palermo, Medico) con 1436, due punti più indietro bronzo per Sardara Archery Team (Nioi, Garau, Angius). Tra i Master oro per gli Arcieri Certaldesi (Mecca, Mancianti, Giovannini) con 1569 punti, argento per gli Arcieri Firmum (Censi, Palanca, Nasini) con 1518, bronzo per l’Ypsilon Arco Club (Braglia, Morini, Tognetti) con 1513. Successo al femminile per l’Arco Sport Roma (Fantini, Papa, Rufo) con 1448 punti, seconda posizione per il CUS Roma (Balboni, Scarfoglio, Zarbà) con 1372 punti e terzo per l’Ypsilon Arco Club (Stazzoni, Bedini, Bertazzoni) con 1258.
Nella categoria Junior maschile il titolo va agli Arcieri di Volpiano (Soldi, Rosignoli, Picco) con 1275 punti, argento per gli Arcieri dell’Airone (Armari, Tironi, Colombo) con 1190 e terzo per gli Arcieri del Piave (Andrighetti, Amato, Disconzi). Gli Arcieri del Piave (De Bacco, Turrin, Argenta) con 1236 vinco il titolo femmine davanti all’A.G.A (Girelli, Montalvo, Scorza) con 1171 e agli Arcieri Augusta Perusia (Capotosti, Calderini, Colonna) con 1083.

Notizie correlate
di Redazione   
di Roberto Bonfantini   
VIDEO