Indietro
giovedì 25 febbraio 2021
menu
Fed. Sammarinese Rugby

Nuovo coach per la Nazionale maschile sammarinese di rugby a 7: Giovanni Borsani

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 31 gen 2020 17:57
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Torna in campo la Nazionale maschile sammarinese di rugby a 7. Sabato 25 gennaio la Federazione Sammarinese Rugby, guidata dal presidente Davide Giardi, ha radunato gli atleti sammarinesi per presentare il nuovo Commissario Tecnico. Si tratta di Giovanni Borsani, allenatore di Cesenatico, con esperienze in Serie A da giocatore e noto ai tifosi del Titano per essere stato per tre anni allenatore dell’Unione Rugby Rimini San Marino. Confermato al suo fianco Pablo Flores come General manager.

Borsani succede ad Adrian Menicucci che ha guidato i sammarinesi nel 2019 nel primo torneo internazionale di rugby a 7 mai organizzato sul Titano, la San Marino International Cup.

Sono circa 30 i ragazzi che il nuovo tecnico avrà a disposizione per dare corpo alla Nazionale 2020. Si tratta per la grande maggioranza di atleti che stanno giocando nel campionato Uisp con il Rugby Club San Marino. Tra chi gioca fuori territorio ci sono Navid Ataei, titolare in Serie B con il Bologna 1928, e Matteo Babboni, giocatore del Romagna Rugby in Serie A.

Il programma degli allenamenti della Nazionale prevede una serie di appuntamenti infrasettimanali che andranno via via intensificandosi con il passare delle settimane per dare la giusta preparazione ai ragazzi in vista del primo impegno ufficiale, previsto il 30 e 31 maggio 2020 in Slovacchia. Si tratta del torneo Conference 2 organizzato da Rugby Europe nella città di Piestany a cui insieme ai sammarinesi parteciperanno Slovacchia, Slovenia, Bielorussia, Estonia e Malta. Il 19 e 20 giugno invece la Nazionale tornerà sul campo di casa di Chiesanuova per la seconda edizione della International Cup. Guardando un po’ più avanti invece il grande obiettivo resta partecipare con buoni risultati ai Giochi dei Piccoli Stati di Malta 2023.

Il commento del Commissario Tecnico Giovanni Borsani: “Ho accettato con piacere questa nuova sfida, che mi fa tornare in panchina dopo qualche anno di stop. Conosco molti dei ragazzi della precedente esperienza con l’Unione Rugby Rimini San Marino, alcuni di loro oggi guidano la Federazione. Stanno cercando di allargare il gruppo e di crescere con entusiasmo e tanta passione. Spero di dare loro una mano in questo compito. Chiederò ai giocatori il massimo impegno perché dovranno guadagnarsi la convocazione”.

Così il Presidente della Federazione Sammarinese Rugby, Davide Giardi: “Vogliamo continuare a crescere dopo un 2019 pieno di soddisfazioni e grandi risultati. Abbiamo scelto Giovanni come nuovo tecnico perché lo conosciamo e sappiamo che le sue qualità tecniche ed umane saranno molto utili per creare una Nazionale compatta e competitiva. Abbiamo alzato l’asticella: nel 2020 per la prima volta in assoluto saranno due gli impegni ufficiali, uno interno e uno all’estero. Anche il Rugby Club San Marino sta crescendo e i giocatori stanno lavorando bene. Abbiamo a disposizione un gruppo dalle grandi potenzialità. Anche in vista di Malta 2023”.

Notizie correlate
di Sabrina Campanella   
di Maurizio Ceccarini