Indietro
menu
In totale sono 16

Nuovi ingressi nell'albo delle botteghe storiche

In foto: anche il Lord Nelson tra le botteghe storiche
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 13 gen 2020 14:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Altri ingressi tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020 nell’Albo delle Botteghe storiche ufficialmente riconosciute dal Comune di Rimini. Sette le novità che portano il totale a 16.

Gli ultimi arrivi sono: Galassi Confezioni SAS piazza Tre Martiri 20, Eredi di Balducci Corrado di Balducci Roberto & C. SAS, via Aurelio Saffi 41, Gioielleria Burnazzi, corso d’Augusto 109, Copacabana, Rimini, via Messina 14, Shooters Pub, Rimini, viale Mantova 51/e, Lord Nelson Pub, Rimini, viale Regina Elena 71 e Cappelleria Vitali, Rimini, via Bertola 5

I nuovi iscritti si aggiungono a: Farmacia San Michele via Circonvallazione Occidentale 120/g, Trattoria Delinda, via Marecchiese 345, Pizzeria del Secolo, via Gambalunga 14/16, The Rose & Crown, viale Regina Elena 2, Red Devil, viale Regina Margherita 119, The Old Bull & Bush, viale Regina Elena 99/101, Elettroforniture Lucchi, via Giordano Bruno 33, Bar Ilde, via Covignano 245, Cappelli e C. SRL, via Emilia 119

Per le attività iscritte nell’albo scattano le agevolazioni previste dalla no tax area con un contributo calcolato sulla base della TARI e la soppressione del diritto di segreteria previsto per l’iscrizione, che ammontava a 150 €. 

I dettagli sull’Albo

L’Albo Comunale delle Botteghe Storiche e dei Mercati Storici è stato istituito nel Comune di Rimini dall’agosto 2009 in seguito all’approvazione della legge sulla “Promozione e valorizzazione delle botteghe storiche”, che è stata emanata del marzo del 2008. Per ottenere l’iscrizione è necessario soddisfare tre condizioni principali:1. Svolgimento da almeno 50 anni continuativi della stessa attività, nello stesso locale (o area pubblica) e con le stesse caratteristiche originarie. 2. Radicamento nel tempo dell’attività, evidenziato da un “collegamento funzionale e strutturale degli arredi con l’attività svolta”.3. Caratteristiche esteriori proprie della “Bottega Storica”: nei locali o nell’area devono essere presenti “elementi di particolare interesse storico, artistico, architettonico e ambientale”, oppure “elementi particolarmente significativi per la tradizione e la cultura del luogo”.

Notizie correlate
di Redazione   
di Simona Mulazzani   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna