martedì 21 gennaio 2020
menu
In totale sono 16

Nuovi ingressi nell'albo delle botteghe storiche

In foto: anche il Lord Nelson tra le botteghe storiche
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 13 gen 2020 14:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Altri ingressi tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020 nell’Albo delle Botteghe storiche ufficialmente riconosciute dal Comune di Rimini. Sette le novità che portano il totale a 16.

Gli ultimi arrivi sono: Galassi Confezioni SAS piazza Tre Martiri 20, Eredi di Balducci Corrado di Balducci Roberto & C. SAS, via Aurelio Saffi 41, Gioielleria Burnazzi, corso d’Augusto 109, Copacabana, Rimini, via Messina 14, Shooters Pub, Rimini, viale Mantova 51/e, Lord Nelson Pub, Rimini, viale Regina Elena 71 e Cappelleria Vitali, Rimini, via Bertola 5

I nuovi iscritti si aggiungono a: Farmacia San Michele via Circonvallazione Occidentale 120/g, Trattoria Delinda, via Marecchiese 345, Pizzeria del Secolo, via Gambalunga 14/16, The Rose & Crown, viale Regina Elena 2, Red Devil, viale Regina Margherita 119, The Old Bull & Bush, viale Regina Elena 99/101, Elettroforniture Lucchi, via Giordano Bruno 33, Bar Ilde, via Covignano 245, Cappelli e C. SRL, via Emilia 119

Per le attività iscritte nell’albo scattano le agevolazioni previste dalla no tax area con un contributo calcolato sulla base della TARI e la soppressione del diritto di segreteria previsto per l’iscrizione, che ammontava a 150 €. 

I dettagli sull’Albo

L’Albo Comunale delle Botteghe Storiche e dei Mercati Storici è stato istituito nel Comune di Rimini dall’agosto 2009 in seguito all’approvazione della legge sulla “Promozione e valorizzazione delle botteghe storiche”, che è stata emanata del marzo del 2008. Per ottenere l’iscrizione è necessario soddisfare tre condizioni principali:1. Svolgimento da almeno 50 anni continuativi della stessa attività, nello stesso locale (o area pubblica) e con le stesse caratteristiche originarie. 2. Radicamento nel tempo dell’attività, evidenziato da un “collegamento funzionale e strutturale degli arredi con l’attività svolta”.3. Caratteristiche esteriori proprie della “Bottega Storica”: nei locali o nell’area devono essere presenti “elementi di particolare interesse storico, artistico, architettonico e ambientale”, oppure “elementi particolarmente significativi per la tradizione e la cultura del luogo”.

Altre notizie
Luci, suoni e suggestioni

La festa in piazza per Fellini 100

di Redazione
VIDEO
di Redazione
Occupato tutto il quartiere

Al via un nuovo Sigep da grandi numeri

di Redazione
Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini   
di Redazione   
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna