mercoledì 19 febbraio 2020
menu
Indagine Tecnocasa

Mercato Immobiliare, dati quartiere per quartiere. Effetto università sul centro

di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti Visualizzazioni 2.098 visite
gio 16 gen 2020 12:27 ~ ultimo agg. 17 gen 14:04
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min Visualizzazioni 2.098
Print Friendly, PDF & Email

Tornano a crescere nel 2019 i valori immobiliari a Rimini: nel primo semestre segnano un + 0,3%. Lo rileva l’Osservatorio Tecnocasa. Si tratta comunque di uno degli incrementi più contenuti in Regione dove svetta Bologna con un + 5,6% mentre Ferrara vede un calo dell’1,4%.

L’indagine zona per zona parte dal centro storico dove si registra una buona domanda di immobili in affitto: quelli universitari si aggirano intorno a 250-300 € al mese a camera, un bilocale si affitta a 600 € al mese. Gli investitori, attratti proprio dalla presenza dell’Ateneo, non investono cifre superiori ai 200mila euro. Tecnocasa evidenzia anche la sofferenza dei negozi del centro imputandola alla mancanza di parcheggio e alla concorrenza dei centri commerciali. Buona la domanda da parte di lavoratori fuori sede nei pressi dell’Ospedale Infermi e degli istituti scolastici. Gli immobili, ricostruiti nel dopoguerra, hanno valori medi tra i 1500 e i 1700 euro al mq. In zona Tripoli, la parte compresa tra il mare e la Ferrovia è movimentata da compravendite di case vacanza. Per un buon usato si registrano prezzi tra 2000 e 3000 euro. Si toccano invece i 4000 per le nuove costruzioni. A ridosso della Ferrovia le quotazioni scendono tra i 1700 e i 2000 euro al mq. Oltre la ferrovia il mercato diventa più residenziale, animato soprattutto da compravendite di prima casa, e i prezzi si aggirano intorno ai 2000 euro. Poche le nuove costruzioni in zona con prezzi medi di circa 3000 euro al mq.
Nella zona della via Marecchiese, fino a Villa Verucchio, prevalgono abitazioni singole e bifamiliari e piccoli condomini sorti tra gli anni ’60 e ‘80. Interessano in particolare famiglie alla ricerca della prima casa, indipendente e di metratura più ampia (fino a 100 mq). Le aree preferite sono la zona di San Vito ma anche Spadarolo e Vergiano. Un buon usato costa mediamente 1600 € al mq, mentre le nuove costruzioni arrivano a 2100. Le soluzioni popolari si valutano invece intorno a 1500 € al mq. Le nuove costruzioni a Corpolò arrivano fino a 2100 a Santarcangelo si arriva anche a 2300. Tornando a Rimini, San Giuliano è la zona più esclusiva con un’offerta di qualità medio alta e quotazioni medie di 2000 € al mq per un buon usato. Alle Celle prezzi più contenuti (1800 euro per un usato) con una buona richiesta da parte di chi si deve spostare per motivi di lavoro visto il comodo accesso ad autostrada e altre arterie principali. Rivabella invece è il quartiere più turistico con le domande di case vacanza che arrivano anche da acquirenti fuori regione. I prezzi medi si aggirano intorno a 1800 € al mq ma i valori possono salire per le case fronte mare. Le nuove costruzioni arrivano anche a 2750 euro al mq. Quotazioni stabili a Bellariva, Marebello con tempi di vendita più veloci in particolare per la prima casa: gli investimenti vanno da un minimo di 160 mila ad un massimo di 220 mila euro. Si segnalano anche sporadiche richieste di case vacanza prevalentemente da turisti francesi e svizzeri. A Miramare e Rivazzurra la maggior parte dell’offerta è rappresentata da palazzine e i prezzi vanno dai 1500 € al mq per una soluzione da ristrutturare ai 2800 per immobili nuovi fronte mare. Miramare, spiega Tecnocasa, è apprezzata per i servizi e la presenza delle terme.

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna