Indietro
martedì 2 marzo 2021
menu
Calcio a 5 A2 Femminile

La Virtus Romagna nella tana della Dorica Torrette

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 25 gen 2020 18:28 ~ ultimo agg. 18:30
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Torna in scena la Serie A2 femminile di futsal, dopo il weekend di pausa a causa dei primi turni di Coppa Italia, con la Virtus che affronta in trasferta – domani, alle ore 17 in Ancona – la Dorica Torrette.

La Virtus Romagna torna così in campo dopo la sconfitta di Coppa di domenica scorsa, in trasferta contro il Francavilla, con il morale non proprio alle stelle considerati anche i due pesanti infortuni che hanno colpito le ragazze di Imbriani: con Venturelli che starà fuori almeno un mese e Fusconi che, in attesa di ulteriori esami, rischia un lungo stop per una sospetta rottura del crociato.

Le romagnole devono dunque ripartire e ritrovare serenità, e lo devono fare già da questa domenica dove incontreranno una delle squadre più insidiose del campionato, la Dorica Torrette: «Quella di domani è una bellissima sfida che ci stimola molto, andiamo in Ancona con un grande desiderio di ritorvare serenità dopo un periodo un po’ difficile a causa degli infortuni. Dobbiamo essere consapevoli che da qui in avanti le partite sono tutte fondamentali e determinanti per il proseguo della stagione» ha commentato la coach Imbriani.

Con Venturelli e Fusconi ferme ai box, che si aggiungono a Soela D’Ippolito, c’è fortunatamente il ritorno dalla squalifica di Dulbecco: «Al momento siamo rattoppate, ma la partita di domani è importante e può essere quella giusta per ritrovare al meglio la nostra squadra e tornare a credere in noi stesse: dobbiamo ritrovare la grinta, l’unione e la fiducia che ci hanno permesso di fare un grande girone di andata».

Ma la Virtus viene da una complicata sconfitta ottenuta sul difficile campo del Francavilla, arrivata al termine di una partita dalle due facce per la squadra romagnola, con un ottimo secondo tempo a fare da contraltare ad una pessima prima frazione chiusa sotto per 3-0. Alessandra Imbriani, però, sa qual è la ricetta per ritrovare al meglio le proprie ragazze: «Usciamo dalla Coppa Italia in malo modo. Non tanto e non solo per il risultato ma anche e soprattutto per la questione infortuni. Noi, da qui sino alla fine della stagione, siamo le principali avversarie di noi stesse, perché quando smettiamo di credere nelle nostre capacità le cose si complicano, così come quando vogliamo strafare. Dobbiamo essere convinte, giocare in modo semplice, continuando ad affrontare le sfide da squadra nella quale tutte si fidano delle proprie compagne. Questo ulteriore step lo dobbiamo fare specialmente ora, visto che entriamo in una fase delicata della stagione».

La coach virtussina, infine, conclude: «La squadra ha sentito durante questa settimana di allenamenti la mancanza di alcuni effettivi, ma le ragazze non si sono mai tirate indietro, anzi. Questa squadra ha stoffa da vendere e ha sempre mostrato la giusta voglia di crescere e lavorare».

Michelangelo Bachetti
Addetto stampa Femminile Virtus Romagna

Notizie correlate
di Roberto Bonfantini   
FOTO
di Redazione   
VIDEO