lunedì 24 febbraio 2020
menu
affollata presentazione

La Marina del 1894...riscoperta da Catrani

In foto: l'avvocato Catrani
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
dom 26 gen 2020 15:40
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

La sala del Giudizio del Museo della Città di Rimini piena ieri per la presentazione di un prezioso documento sulla Rimini balneare ritrovato dall’avvocato riminese Alessandro Catrani. All’evento, coordinato dallo storico dell’arte Alessandro Giovanardi, presenti il Questore, il comandante della Guardia di Finanza, le autorità cittadine. Vendute oltre 100 copie del volume illustrato “La Marina di Rimini nel 1894” appena pubblicato da Alessandro Catrani che ripercorre la scoperta.

Catrani ha ritrovato di recente sul mercato antiquario, un prezioso documento storico balneare, ad oggi sconosciuto, che permette di prendere in esame alcuni aspetti ricostruttivi della Marina di Rimini sul finire dellʼOttocento.

Trattasi di una litografia a colori (47 x 62), eseguita a volo dʼuccello, denominata “Progetto di Illuminazione elettrica dello Stabilimento Bagni di Rimini e delle Ville dei Privati. Pianta generale. Scala 1: 2000” che reca, in basso a destra, anche lʼindicazione dellʼautore: A. Corbellini – Roma. L’esame storico-scientifico di alcuni elementi in essa contenuti, ha permesso all’avvocato Alessandro Catrani di collocarla temporalmente al 1893-1894.

A quella data era già nata una Rimini residenziale turistica, che dalla separazione e dalla contrapposizione, rispetto alla Rimini storica , trasse la sua ragion dʼessere.

Una città-marina ordinata e composta, con il suo centro di gravità permanente nel perduto mitico Kursaal… e, come da oggi possiamo vedere e sapere, ben illuminata elettricamente già dal lontano 1894.

 

 

 

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna