mercoledì 26 febbraio 2020
menu
Calcio Promozione Marche

Il Gabicce Gradara prepara la riscossa: sabato trasferta sul campo del Camerano

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 23 gen 2020 16:36
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Ripartire. È il motto del Gabicce Gradara alla vigilia della trasferta sul campo del fanalino di coda Camerano, un match che arriva dopo il ko interno contro la Passatempese (0-1) che ha interrotto una striscia positiva di sette risultati utili consecutivi, 11 in 12 partite di cui otto vittorie, e che ha fatto perdere il primato in solitudine alla squadra di Scardovi. Una botta da cui bisogna subito rialzarsi.

Mister Scardovi, a mente fredda che spiegazioni si è dato della opaca prestazione contro la Passatempese?
“Il primo tempo non lo abbiamo giocato, nella ripresa abbiamo fatto meglio, ma non in maniera tale da incidere e poi abbiamo preso un gol che una squadra come la nostra non può subire. C’è poco da dire: abbiamo sbagliato partita, penso che l’euforia per il primo posto ci abbia giocato un brutto scherzo. Abbiamo commesso un errore, non deve più succedere. Il Gabicce Gradara non è invincibile, se non siamo sempre al top per concentrazione, intensità e voglia di vincere, diventiamo vulnerabili. Detto questo, non posso pensare che quanto di buono abbiamo fatto in questi mesi possa essere cancellato da una giornata negativa, che nel corso di un campionato ci sta”.

Teme un contraccolpo a livello psicologico?
“I miei giocatori sono ragazzi intelligenti, hanno capito la lezione e l’ho visto da come hanno affrontato gli allenamenti della settimana. Ho fiducia che torneremo subito il Gabicce Gradara che conosco sul piano della mentalità, dello spirito. L’importante è giocare al massimo delle nostre possibilità, poi sarà il campo ad esprimere i suoi verdetti. La partita di Camerano è per noi fondamentale”.

L’avversario è ultimo in classifica, è affamato di punti.
“È vero e nella ultima trasferta contro il Biagio Nazzaro ha venduto cara la pelle; è una squadra esperta, composta da alcuni giocatori che hanno militato in categoria superiore; però è altrettanto vero che pure noi abbiamo bisogno di punti. Vogliamo riprenderci i punti che abbiamo lasciato per strada”.

GLI AVVERSARI. Il Camerano è ultimo in classifica con 8 punti (una sola vittoria, in trasferta contro l’Osimo Stazione il 4 gennaio: 1-2). Però non è affatto spacciato e la squadra crede nei playout come si è visto nell’ultimo turno quando ha perso di misura a Chiaravalle lottando strenuamente. Ultimamente la rosa è stata stravolta. Ora in panchina c’è il terzo mister della stagione Fabio Tombesi (prima di lui Stefano Fontana e Yuri Bugari). Rivoluzionato il reparto d’attacco.

Sono arrivati dalla Civitanovese l’attaccante di origine argentina classe 1995 Joaquin Carrion, dall’Atletico Alma Michele Simoncelli, classe ’82 il quale ha militato in Serie D con la casacca del Castelfidardo (in precedenza ha giocato con Forsempronese, Jesina e Vigor Senigallia), Mattia Santoni e Jacopo Consolazio. Inoltre sono stati tesserati Diego Ruspantini (portiere), Michele Magi (difensore) e Matteo Maggi (centrocampista, un ritorno). Anche Mattia Santoni e Diego Ruspantini sono due ritorni: entrambi sono stati protagonisti della cavalcata dalla Promozione all’Eccellenza e della conseguente vittoria di Coppa Marche di Eccellenza.

Sono andati via: Federico Bastianelli, Nicolò Musumeci, Andrea Rosini, Pietro Mossotti, Michele Taddei, Andrea Boccolini, Francesco Trucchia, Lorenzo D’Antonio e Francesco Strologo.

Notizie correlate
Calcio Promozione Marche

Gabicce Gradara-Filottranese 1-0

di Icaro Sport   
di Icaro Sport   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna