mercoledì 26 febbraio 2020
menu
Calcio a 5 C1

Il 2020 del Rimini.com parte dal Flaminio, Timpani: "Dobbiamo dare una svolta al girone di ritorno"

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 10 gen 2020 18:18
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Si riaccendono le luci del Flaminio, ha inizio un nuovo anno di futsal al palazzetto riminese: per la 2a giornata del girone di ritorno si affronteranno Rimini.com e Gennarini Calcio, domani alle ore 15. Una partita importante per entrambe le squadre, con i biancorossi che sono alla disperata ricerca di punti salvezze, mentre per gli emiliani continua la rincorsa su Russi e Modena con l’obiettivo della vetta in classifica. Un match che offre tanti spunti interessanti già in sede di presentazione, visto che sulla panchina del Rimini.com si siederà per la prima volta in stagione Stefano Fallini nel ruolo di capo allenatore. Fabio Gasperoni torna dunque a disposizione unicamente nelle vesti di giocatore: un avvicendamento infine necessario, visto e considerato il girone di andata della squadra romagnola.

Nelle dichiarazioni in vista del match di domani di Davide Timpani, il capitano della squadra, questo cambiamento è ovviamente il primo tema affrontato: «In queste vacanze abbiamo cercato di lavorare con costanza e maggiore intensità, con l’obiettivo di dare una svolta a questo girone di ritorno. In questi ultimi allenamenti sotto la guida di Fallini abbiamo iniziato a lavorare seguendo le sue idee, anche se riprendendo diverse cose fatte in precedenza con Fabio. Ovviamente ogni allenatore è diverso e chiede cose differenti rispetto ad un altro, quindi questa settimana è servita per comprendere le richieste del mister e metabolizzarle».

Alla squadra riminese aspettando due match consecutivi al Flaminio, entrambi con squadre che orbitano in zona playoff. Oltre al Gennarini, i biancorossi affronteranno sabato prossimo il Balça Calcio a 5: non il più semplice degli inizi di nuovo anno per Fallini e i suoi uomini. «Siamo in una situazione estremamente complicata, in questi casi bisogna fare quadrato e dare tutti qualcosa in più del solito, nessuno escluso. Da queste difficoltà se ne esce tutti insieme, altrimenti salvarsi diventa impossibile. Chiaro che trovare punti e farlo in casa sarebbe di vitale importanza perché, per quanto noi stiamo facendo meglio in trasferta, la salvezza per una squadra come la nostra passa per forza di cose dalle sfide in casa, dove dobbiamo assolutamente invertire un trend».

Il Gennarini, fresco vincitore della Coppa Italia regionale, arriverà al Flaminio estremamente galvanizzato. La squadra di Parutto, oltre ad essere in lotta per le primissime posizioni in campionato, è riuscita ad iniziare il 2020 nel migliore dei modi trionfando nella Final Four di Coppa, dove prima ha superato in semifinale i padroni di casa del Modena con un gol all’ultimo secondo e poi ha vinto in finale contro il Santa Sofia.
«Sarà una partita difficilissima e dovremo essere bravi a partire bene, entrando sin da subito in partita e cercando di non concedere occasioni importanti, perché poi quando vai sotto di due o tre gol è troppo complicato recuperare le partite. Dobbiamo avere la forza mentale di lottare su ogni pallone, dall’inizio alla fine del match: servirà la nostra miglior partita, ma vista la loro forza servirà anche un poco di fortuna. Noi comunque dovremo fare la nostra partita, giocandocela al meglio delle nostre potenzialità, se poi loro saranno più bravi di noi gli stringeremo la mano al triplice fischio».

Michelangelo Bachetti
Addetto stampa Calcio a Cinque Rimini.com

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna