Indietro
menu
Controlli della Polstrada

Dispositivi anti-inquinamento manomessi. Fermati quattro camion

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 21 gen 2020 11:17
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nei primi venti giorni di gennaio la polizia stradale di Riccione ha “beccato” lungo la Statale 16 già quattro autotrasportatori con il dispositivo antinquinamento “AD BLUE” alterato. L’alterazione consiste nell’inibizione dell’utilizzo dell’additivo anti-inquinamento abbattendo così i costi per l’acquisto del carburante. Una pratica che però danneggia l’ambiente permettendo ai mezzi di rilasciare maggiori quantità di gas inquinanti nell’aria. Le ditte coinvolte dall’illecito sono di Ravenna, di Cerignola, Altamura e Agropoli. Per i mezzi è scattato il ritiro della carta di circolazione oltre ad una multa di 431 euro.
Naturalmente il dispositivo “illegale” è stato rimosso e sequestrato.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
di Redazione   
di Redazione