sabato 18 gennaio 2020
menu
Incontro al Museo

Come funziona la Terapia Intensiva "in parole povere"

In foto: la locandina
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 14 gen 2020 17:42 ~ ultimo agg. 17:55
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Una serata aperta a tutta la città per cercare di spiegare che cosa accade all’interno del reparto di Terapia Intensiva dell’ospedale “Infermi” di Rimini. Utilizzando un linguaggio molto semplice in modo tale che tutti possano capire di che cosa si stia parlando. Ad organizzarla è l’associazione “Andrea Lupo onlus” che invita la cittadinanza, venerdì 17 gennaio, a partire dalle 20.30, alla Sala del Giudizio all’interno del Museo della Città, in via Tonini.
Sarà una serata molto particolare – sottolinea la dottoressa Antonella Potalivo, vicepresidente dell’associazione Lupo e responsabile della Terapia Intensiva dell’Infermi – perché per una volta tanto i medici non parleranno utilizzando termini tecnici, ma cercheranno di rendere il più semplice possibile il cuore del nostro lavoro all’interno della Terapia Intensiva, spiegando chi siamo e che cosa facciamo. Di solito quando si sente parlare del nostro reparto si pensa subito al peggio. Al dolore, all’ansia della malattia, ma la Terapia Intensiva è anche tanto altro. A partire dai professionisti che vi lavorano che sono uomini e donne”.
Il programma, si partirà alle 19.30 con un aperitivo di benvenuto per poi iniziare la serata vera e propria alle 20.30, prevede anche uno spazio dedicato ai progetti futuri, come la pet therapy, ma anche la trattazione di un argomento molto importante come quello della sfida umana.
Ci interrogheremo su quale sia il limite alle cure intensive mentre don Vittorio Metalli, parrocco di Sant’Agostino, ci parlerà de La vita e la morte: un confine sottile”.

Altre notizie
di Redazione
di Redazione
Occupato tutto il quartiere

Al via un nuovo Sigep da grandi numeri

di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna