Indietro
lunedì 18 ottobre 2021
menu
Basket B

Albergatore Pro RBR vince il derby con i Tigers Cesena. È il 9° hurrà di fila

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mer 29 gen 2020 20:12 ~ ultimo agg. 30 gen 16:19
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min Visualizzazioni 2.499
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

ALBERGATORE PRO RBR-TIGERS CESENA 74-66

IL TABELLINO
ALBERGATORE PRO RBR: Moffa 22 (4/5, 4/6), Broglia 10 (1/4, 2/2), Bedetti F. 10 (1/3, 1/1), Bedetti L. 9 (3/6, 1/3), Pesaresi 9 (3/6 da tre), Rinaldi 8 (2/4, 1/4), Simoncelli 6 (0/2, 1/3), Ambrosin (0/1), Ramilli, Vandi NE, Chiari NE. All. Bernardi, Brugè, Middleton.

AMADORI TIGERS CESENA: Scanzi 18 (3/9, 4/5), Brkic 16 (3/5, 3/5), Chiappelli 13 (2/5, 1/3), Planezio 9 (2/7, 0/3), Hajrovic 8 (4/4), Trapani 2 (1/3, 0/1), Battisti (0/2, 0/3), Rossi Filippo (0/1 da tre), Papa NE, Frassineti NE, Guidi NE, Rossi Federico NE. All. Di Lorenzo.

Parziali: 26-20, 49-37, 62-54.

CRONACA E COMMENTO
Ci siamo. Atmosfera a mille al Flaminio per il derby tra RBR e Tigers. Si affrontano due squadre in forma, che navigano nei quartieri nobili della classifica. Palla a due alle ore 21:00.

La prima vittoria è sugli spalti. Oltre 2.500 spettatori affollano gli spalti del Flaminio.

Si parte con un minuto di silenzio per onorare Kobe Bryant, un “grande campione, esempio di professionalità e grande amico del basket italiano”, morto insieme alla figlia Gigi e ad altre 7 vittime. “Kobe&Gigi” recita uno striscione in curva.

Manca Rivali in casa Rimini (virus) e Frassineti tra i cesenati. Pronti via, bomba di Broglia. Tripla di Motta per il 6-2 dopo 3′. Dopo cinque minuti già sei le triple a segno: quattro per Rimini e due per Cesena. Primo cambio Rimini, staffetta Bedetti: Francesco per Luca.
Rinaldi da sotto non fallisce, ma il Flaminio esplode pochi secondi dopo: Moffa ruba a metà campo, s’invola e schiaccione del 18-12. Cesena ci vuol pensare su, time out. Moffa si ripete su assist al bacio di Broglia.
Esce Pesaresi per Simoncelli, sempre ritmi alti. F. Bedetti fa 1/2 dalla lunetta, Scanzi tiene in piedi quasi da solo la baracca Tigers (3 triple, 13 punti), Moffa è assoluto protagonista con un elegante tap in: il primo periodo finisce 26-20.

Broglia riprende esattamente da dove aveva lasciato: tripla (29-20). Cesena prova a non far scappare Rimini (29-24), ma ancora Broglia (2/2) e Simoncelli perfetti dalla lunetta spingono Albergatore pro. La tripla dall’angolo di Pesaresi regala il massimo vantaggio ai biancorossi (36-24). “Pesa” si ripete e il Flaminio esplode (42-26) a 3″51 dal riposo.
Cesena prova a mettersi a zona 3-2, la Rinascita risponde con un’azione spettacolare: giro palla veloce, sotto a Rinaldi che schiaccia imperioso. Moffa rileva Pesaresi applauditissimo, Broglia in avvicinamento spinge Rimini (46-34), ancora Moffa fa esplodere il Flaminio con la seconda bomba. 49-37 al riposo lungo.

L. Bedetti e la tripla di Simoncelli fanno ripartire subito la Rbr (54-41). Il fallo su Rinaldi fa perdere le staffe a coach Di Lorenzo: tecnico capitalizzato da Simoncelli. Rinaldi fa 1/2, Chiappelli dall’arco prova a riavvicinare Cesena a 5″20 (56-46). Ai 3 falli di Brkic corrispondono purtroppo anche 3 lampadine rosse di Rinaldi che lascia il posto ad Ambrosin. La zona cesenate sta mettendo qualche granello di sabbia negli ingranaggi riminesi.

Cesena brekka 11-2 e mette il fiato sul collo ai riminesi, meno fluidi in attacco e più in difficoltà in difesa contro gli attacchi ospiti. F. Bedetti carica a testa bassa e inventa un canestro preziosissimo (60-52). Cesena risponde per le rime, ma “Bedo jr” è preciso anche dalla lunetta mentre Moffa spadella: si chiude 62-54. La parola agli ultimi 10′.

Rimini adesso fa veramente fatica a segnare, Cesena però regala un canestro già fatto e Rbr respira. Moffa accende la terza lampadina rossa, poi L. Bedetti carica e segna, facendo respirare la Rinascita: 64-58.
Due comete di Moffa fanno esultare il Flaminio e riportano il vantaggio in doppia cifra (70-60). Cesena non ha alcuna intenzione di mollare (70-62), due perse velenose di Rimini costringono coach Bernardi al time out a 2″51.
Scanzi entra e deposita a canestro ma cadendo si infortuna ed è costretto ad uscire.
Rimini difende, Cesena sbaglia, L. Bedetti prende il rimbalzo e subisce fallo: in lunetta però la mano non è felice. Il fratello Francesco spende un brutto fallo sulla tripla ospite, Cesena fa 2/3: 70-66. F. Bedetti subisce fallo e la mano di “Bedo jr” non trema: 2/2 dalla linea della carità: 72-66 a pochi secondi dalla fine. Cesena prova l’arrembaggio ma sbaglio, Moffa va a schiacciare, subisce fallo e fa 2/2: 74-66. È fatta, Rimini si aggiudica il derby con pieno merito in un Flaminio festante e si prende il terzo posto in classifica in solitaria.

La partita sarà trasmessa su Icaro TV (canale 91) e in streaming su icaro.tv giovedì alle 21:45, al termine di “RBR, Che gioco il Basket!”, in onda dalle 20:35 e che vedrà sfidarsi Titans San Marino e Polisportiva Stella.

IL DOPOGARA
Il dopogara del tecnico di RBR, Massimo Bernardi:

Il dopogara del tecnico dei Tigers Cesena, Giampaolo Di Lorenzo:

Il dopogara del play-guardia di RBR Alex Simoncelli:

Paolo Guiducci