Indietro
menu
promosso da Adl Cobas

A San Giovanni in M. sciopero delle educatrici dei servizi pubblici per l'infanzia

In foto: Repertorio
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 29 gen 2020 13:02
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Le educatrici Adl Cobas di San Giovanni in Marignano avviano le pratiche per la convocazione di uno sciopero nei pubblici servizi per l’infanzia in cui sono impiegate. Nel mirino della protesta non l’amministrazione comunale ma la cooperativa bresciana a cui nel settembre scorso il comune ha aggiudicato l’appalto per il servizio di integrazione scolastica a favore di alunni diversamente abili.

A seguito delle criticità emerse nell’affidamento dell’appalto – spiegano le educatrici, – alle condizioni contrattuali delle lavoratrici, al ritardo e alla reteizzazione dello stipendio di dicembre, abbiamo deciso di avviare la procedura di convocazione dello sciopero. Siamo state costrette a convocare lo sciopero dall’assenza della cooperativa sul territorio e dal suo atteggiamento di sottovalutazione delle questioni da noi poste alla sua attenzione.

Le educatrici spiegano che la cooperativa  non ha mai fatto, seppure più volte ricichiesto, un incontro con le levoratrici.

Per questi motivi chiediamo il riconoscimento del nostro ruolo nel contesto scolastico, l’applicazione del CCNL delle cooperative e l’avvio di un’interlocuzione costruttiva con i Comuni con l’obiettivo di tutelare il nostro lavoro e la qualità del servizio“.

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
di Redazione
FOTO