Indietro
sabato 8 agosto 2020
menu
Calcio a 5 A2 Femm.

Ultima del 2019 per la Virtus al Flaminio con il Chiaravalle

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 14 dic 2019 18:26
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Undicesima giornata del girone di andata di Serie A2 femminile, l’ultima di questa prima parte della stagione: domani al Flaminio, alle ore 16, Virtus Romagna-Atletico Chiaravalle. Una partita che si preannuncia vibrante, fra la seconda e la quarta in classifica distanti l’una dall’altra soltanto tre punti. Le padrone di casa dovranno ancora fare i conti con delle pesanti assenze, visto che mancheranno ancora Alessia Marzo, Silvia Bagnolini, Maria Franco, ed è in forte dubbio Nicole Fusconi, oltre all’assenza dovuta ad una squalifica del capitano Martina Mencaccini.

Queste defezioni, però, non spaventano assolutamente la coach virtussina Alessandra Imbriani: «La situazione è simile a quella della settimana scorsa, ma questo gruppo ha dimostrato di saper soffrire e di saper lottare insieme: comprende il valore del sacrificio e dell’aiutarsi reciprocamente. La posta in palio questa settimana è importante, finiamo il girone di andata in casa e vogliamo salutare il nostro pubblico nel migliore dei modi, con una vittoria anche per ringraziarli visto il caloroso affetto che abbiamo sempre ricevuto sia in casa che in trasferta».

L’obiettivo della Virtus è dunque ancora una volta quello dei tre punti: «Vogliamo concludere con una vittoria, anche perché così affronteremo il periodo delle feste natalizie maggiormente motivate. Chiudere con i tre punti ci permetterebbe di lavorare con serenità durante la pausa, preparando al meglio e nel dettaglio il girone di ritorno che si prospetta estremamente interessante».

Ma raggiungere questo obiettivo sarà estremamente complicato domani al Flaminio: il Chiaravalle, quarto a 19 punti, viene da due vittorie nelle ultime tre partite ed è il secondo migliore attacco del campionato. Proprio per questo Imbriani sa bene del coefficiente di difficoltà di questo impegno: «Loro sono una squadra molto tosta, di buon livello e con esperienza, che ha fatto un ottimo girone di andata e che è cresciuta tantissimo nel corso di quest’ultimo periodo. Noi saremo obbligate a giocare una partita da squadra vera, da grande gruppo, responsabilizzate dalle tante assenze che comprendono anche il nostro capitano. Dovremo scendere in campo con la giusta grinta e carica».

La Virtus Romagna, che con la vittoria nel precedente turno ottenuta in trasferta contro il Francavilla si è già
assicurata l’accesso al primo turno di Coppa Italia, ci tiene a chiudere al secondo posto e per far ciò dovrà per forza di cose cercare una vittoria, visto e considerato che in classifica fra il Città di Capena primo e il Chiaravalle quarto corre una distanza di soli 6 punti. «Arriviamo a questo match con tantissime motivazioni. Siamo vicinissime alla vetta – tre punti di ritardo sul Capena – ma la classifica è tremendamente corta, per cui una sconfitta potrebbe voler dire quarto posto in classifica. Dobbiamo avere la forza di andarci a prendere ciò che abbiamo creato in questa prima parte della stagione, che per noi è stata molto importante».

Michelangelo Bachetti
Addetto stampa Femminile Virtus Romagna

Notizie correlate
di Roberto Bonfantini   
di Roberto Bonfantini   
VIDEO