Indietro
giovedì 9 luglio 2020
menu
Doppio match San Marino-Forlì

Titan Services K.O. con la Querzoli. Banca di San Marino al tie-break sulla Claus

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
sab 21 dic 2019 23:19
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Serie B maschile. Querzoli Forlì-Titan Services 3 a 0 (16, 21, 18).

Arbitri: Vieri Santin (1°), Marianna Santoniccolo (2°).

Trasferta negativa per la Titan Services che chiude l’anno con una netta sconfitta in quel di Forlì. “A parte il primo set, nel quale non siamo mai stati in partita, gli altri due li abbiamo giocati o, almeno, ci abbiamo provato – è il commento di Stefano Mascetti, allenatore dei sammarinesi, a fine match. – In realtà, oggi, più di così non avremmo potuto fare. Per portare a casa punti ci sarebbe voluta qualche disattenzione in più da parte dei padroni di casa, cosa che non è successa”.

TABELLINO FORLÌ: Mariella 7, Mambelli 18, Gian Maria Olivucci 6, Porcellini 4, Soglia 6, Pirini 6, Silvestroni (L1). N.E.: Berti, Nicolas Kunda, Enrico Olivucci, Casamenti, Cimatti. All. Gabriel Kunda.

TABELLINO TITAN SERVICES: Rondelli 2, Kiva 10, Mondaini 12, Lazzarini, Bernardi 3, Oliva 5, Bacciocchi (L1), Rizzi (L2), Benvenuti 10, Cicconi. All. Stefano Mascetti.

CLASSIFICA: SAMA Portomaggiore 25, Geetit Bologna 25, Arno Volley Castelfranco 24, Erm group San Giustino 22, Zephyr Santo Stefano Magra 21, Sir Safety Spoleto 20, Querzoli Forlì 17, Lupi Estintori Pontedera 14, Laghezza La Spezia 11, Krifi Ferrara 10, Titan Services 7, Energia fluida Cesena 3, Job italia Città di Castello 3, Promo video Perugia 2.

PROSSIMO TURNO (11^ giornata). Sabato 11 gennaio ore 20.30 a Serravalle: Titan Services – Krifi Ferrara.

Serie C femminile. Banca di San Marino-Claus Forlì 3 a 2 (20/25 25/23 25/23 25/27 15/10).

La Banca di San Marino chiude il 2019 con un’importante vittoria casalinga contro la Claus Forlì. Sabato 21 al Pala Casadei di Serravalle, le due squadre giocano una partita non bella, con tanti errori (specie delle ospiti) ma le ragazze di coach Wilson Renzi hanno il merito di credere con caparbietà alla possibilità di vincere. E lo fanno rimontando due set, il secondo e il terzo, che sembravano persi. Mettono in mostra indubbie qualità in difesa e in battuta (12 ace) ma va detto che faticano tanto in ricezione e a superare il muro avversario. Sugli scudi le prove della capitana Parenti, sempre lucida in attacco, capace di variare il suo gioco e per questo difficilmente controllabile dalla difesa avversaria e del libero Ridolfi, molto precisa nel fondamentale di difesa. Belle prove dalle “panchinare” Zagrodna e Simoncini, brave a fare quel che coach Renzi chiede loro. E’ un buon Natale in casa Banca di San Marino.

CRONACA. Il primo set viaggia sul filo dell’equilibrio fino al 20 pari quando la Banca di San Marino fa harakiri commettendo tre errori consecutivi e un quarto sul 20/24 che consente alle mercuriali di chiudere. La partita era iniziata in maniera piuttosto contratta da parte di tutte e due le squadre con diversi errori e ritmi bassi. Poi la qualità del gioco era migliorata con una Banca di San Marino brava a registrare la difesa (Ridolfi sempre in posizione) e pungente in battuta (3 ace), anche se in difficoltà in ricezione. Il finale del set vanifica il buon lavoro fatto fino a quel punto. La seconda ripresa di gioco segue la falsariga della prima fino all’11/10 quando le padrone di casa subiscono un break di 4 punti (11/14) dal quale rientrano solo sul 23 pari (partendo da 18/23). Un errore delle ospiti regala il punto del 24/23 e un muro di Stimac chiude un parziale dove la capitana Parenti, con sette attacchi vincenti, porta un buon bottino di punti. Nel terzo set, sfruttando soprattutto battuta e muro, Forlì prende il largo (14/20) e sembra possa chiudere facilmente. Invece, anche questa volta Parenti e compagne rientrano sul 23 pari (stavolta dal 17/23). E anche questa volta sono un errore in attacco delle ospiti e un muro di un centrale, Sara Pasolini, a chiudere. L’inizio della quarta ripresa di gioco è scioccante per le titane: uno 0/5 che costringe coach Renzi al time-out. Un parziale di 6/1 rimette le cose a posto (6/6) e si va verso la fine ancora con le due squadre vicine nel punteggio. Sul 19/18 due ace di Zagrodna e un muro di Piscaglia allargano la forbice (22/18). Sul 24/20 sembra fatta ma stavolta è Forlì brava a recuperare: annulla i quattro match-ball e alla seconda occasione chiude 25/27. Il tie-break è senza storia: la Banca di San Marino gira sopra 8/4 e controlla le avversarie fino al 15/10.

TABELLINO BANCA DI SAN MARINO: Piscaglia 8, Parenti 23, Stima 5c, Fiorucci 9, Magi 12, Sara Pasolini 9, Ridolfi (L1) 1, Zagrodna 2, Simoncini 2, Mattei. N.E.: Alice Pasolini, Vanucci. All. Wilson Renzi.

CLASSIFICA: Retina Cattolica 23, Budrio 22, Gut Chemical Bellaria 22, Acsi Ravenna 17, My Mech Cervia 17, Claus Forlì 17, Massavolley 16, Banca di San Marino 14, Fse Progetti Savignano 13, Helyos Riccione 9, Flamigni San Martino in Strada 6, Avia Nuova Punta Marina 4, Teodora Ravenna 0.

PROSSIMO TURNO (11^ giornata). Sabato 11 gennaio ore 18.30 a Cattolica: Retina Cattolica – Banca di San Marino.

SERIE D maschile. La sosta natalizia è anche l’occasione buona per dare un’occhiata al campionato di serie D al quale la Beach & Park Volley partecipa con una squadra formata in larghissima parte da sammarinesi. L’intento è dare continuità al settore giovanile che sta aumentando sia in qualità che in quantità. I ragazzi guidati da Marco Ricci hanno finora giocato otto partite, con una percentuale di vittorie del 50%. Attualmente, occupano il quinto posto della classifica del girone C e sono dentro la zona play-off. La cosa curiosa è che le quattro vittorie ottenute sono arrivate dopo quattro iniziali sconfitte (tutte contro i team che precedono la Beach & Park in classifica).

“L’obiettivo è far crescere dei giovani sammarinesi che tornino buoni sia per la serie B che per la nazionale. – Spiega lo stesso Marco Ricci. – Nelle prime quattro partite abbiamo sofferto la mancanza di amalgama di una squadra appena assemblata. Anche nelle sconfitte, però, si vedeva che la squadra reggeva il colpo e reagiva. Dalla quinta giornata in poi abbiamo fatto il salto di qualità e, nonostante un alto numero di infortunati, siamo riusciti a continuare nella nostra crescita: caratteriale, tecnica e tattica. In questo ci aiutano i giocatori più esperti che sono bravi a trasmettere ai più giovani conoscenze e modelli di comportamento sia in partita che in allenamento”.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna