Indietro
menu
San Patrignano

Primo Natale in comunità per 379 ragazzi

In foto: la vigilia di Natale a San Patrignano
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 26 dic 2019 10:51 ~ ultimo agg. 7 gen 16:13
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Un Natale lontano dallo sballo e dalla ricerca costante di droga, E’ quello che hanno vissuto i 379 ragazze e ragazzi che nel 2019 sono entrati nella comunità di San Patrignano. Tra loro anche 16 giovani entrati fra il 23 e il 24 . “Il nostro Natale è stato come sempre un grande abbraccio che racchiude calore e disponibilità, segno di un’accoglienza che abbiamo il piacere e il dovere di continuare a regalare – spiega Alessandro Rodino Dal Pozzo, fresco di nomina a presidente di San Patrignano – E’ stato per noi ancora una volta una gioia particolare accogliere i sei ragazzi entrati la vigilia di Natale, un giorno in cui la solitudine per chi è tossicodipendente è ancora più forte. Sanno che sarà un percorso faticoso, ma troveranno in noi tutto l’aiuto possibile. Ci auguriamo che, come loro, tante altre ragazze e ragazzi troveranno la forza di chiedere una mano”.

Dopo la Santa Messa in auditorium celebrata da don Fiorenzo Baldacci la cena della vigilia è stata vissuta tutti insieme nella grande sala da pranzo addobbata a festa: quasi mezzo chilometro di tavoli per circa 2000 persone che hanno vissuto l’emozionante consegna dei doni per ciascuno dei ragazzi.

Nel 2019 sono stai 264 i ragazzi  che hanno terminato il percorso di recupero e si sono reinseriti, tornando ad essere una ricchezza per la società. “Con il nostro progetto di prevenzione WeFree, altro cardine del nostro impegno, – spiega il presidente – abbiamo invece raggiunto oltre 50mila gli studenti di tutta Italia e la speranza è che i nostri incontri possano averli aiutati a riflettere sulle loro scelte di tutti i giorni

Notizie correlate
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna