venerdì 13 dicembre 2019
menu
il 23/11 torna E' per Te

Violenza donne: dietro i numeri, la sofferenza. L'importanza di fare rete

In foto: foto di gruppo alla presentazione di E' per Te
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
ven 15 nov 2019 15:34 ~ ultimo agg. 25 nov 12:19
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Print Friendly, PDF & Email

In dieci mesi del 2019 sono stati 497 gli accessi agli sportelli attivi nella Casa delle Donne, 144 le donne coinvolte nel progetto Dafne dell’Ausl dedicato a chi ha subito violenze psicofisiche e 236, in prevalenza italiane, quelle accolte e seguite dal Centro Antiviolenza Rompi il Silenzio. E ancora 20 donne con 24 figli minori ospitate nelle quattro case rifugio del territorio. Non sono solo numeri ma persone, storie, sofferenze che raccontano come la violenza sulle donne sia un fenomeno drammaticamente quotidiano anche a Rimini. Fondamentale per intercettare le richieste d’aiuto la capacità, tra enti ed associazioni, di fare rete. “Le donne hanno esigenza di trovare lavoro e affermarsi magari in un nuovo territorio – spiega Paola Gualano di Rompi il Silenzio – e per fare questo è necessario che ci sia la collaborazione di tutti i settori“. Per quanto riguarda la prevenzione “tutti dobbiamo sempre tenere gli occhi bene aperti – aggiunge – un piccolo consiglio, come suggerire una chiamata al centro antiviolenza, può essere determinante per salvare una vita.” Da sottolineare in questo 2019 anche l’aumento degli uomini maltrattanti che si sono rivolti al centro LDV: da un centinaio a ben 216. “Gli uomini spesso non si rendono conto delle conseguenze del loro comportamento violento – commenta il vicesindaco Gloria Lisi – ma avere dei punti di riferimento a cui rivolgersi e seguire gli appositi percorsi psicologici può essere fondamentale per rompere il circuito di violenza e far rinascere l’uomo e la sua famiglia.”

Intanto per celebrare la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, sabato 23 novembre tornerà per l’ottavo anno l’appuntamento con “E’ per te”.

Il corteo partirà da Piazza Francesca da RiminiI e percorrerà il centro storico per arrivare, per la manifestazione finale, in Piazza Cavour. Un’occasione importante, che il Comune di Rimini e la Provincia, in collaborazione con il Centro antiviolenza “Rompi il silenzio Onlus”, organizzano per dire no ad ogni violenza di genere.

Tutti gli appuntamenti in programma

• Venerdì 15 novembre ore 21 Bar Lento, Via Bertola Rimini Incontro con Lorenza Ghinelli e presentazione del libro “Tracce dal Silenzio”
• Lunedì 18 novembre ore 16,30 Cinema Fulgor
Proiezione del lungometraggio “Joy” di Sudabeh Mortezai.
“Joy è un ritratto realistico e puro della prostituzione africana in Europa”. “Un doppio ricatto che mette alle strette le ragazze nigeriane appartenenti al traffico della prostituzione”.
La proiezione verrà anticipata dalla presentazione del fenomeno da parte di esperti in materia
Organizzato da Associazione Rompi il Silenzio e Cooperativa Eucrante
Ingresso libero
• Sabato 23 novembre ore 11,30 Museo della Città
Inaugurazione Mostra dell’illustratrice Anarkikka che racconta di violenze su donne e bambini, discriminazioni e diritti negati. (la mostra rimarrà in esposizione fino a Sabato 30 novembre)
• Sabato 23 novembre
Camminata “E’ per te” – in cammino contro la violenza sulle donne –
Ritrovo e partenza ore 15,30 da Piazza Francesca da Rimini
Il corteo percorrerà il centro storico per arrivare, per la manifestazione finale, in Piazza Cavour
• Dal 20 al 27 novembre
Mostra pittrici Confartigianato Donne Impresa con scuola di Pittura ‘Artisti per caso’
E tu lo chiami amore – Presso Sala Piano Strategico Palazzo dell’Arengo Piazza Cavour Rimini
• Lunedì 25 novembre ore 21 – Sala Gymnasium, Via Melozzo da Forlì
“E invece l’ho fatto. Il coraggio di scegliere”
l’associazione “Il Richiamo” in collaborazione con Terra e Sole Rimini e il patrocinio del Comune di Rimini, presenta un evento spettacolo in cui arte, poesia e teatro incontrano racconti e relazioni di esperti, per ricordare che la rabbia e la violenza possono essere trasformate in Bellezza.
• Lunedì 25 novembre Orange the World
Illuminazione di arancione di Castel Sismondo per la campagna di sensibilizzazione contro la violenza alle donne, promossa dal Soroptimist International Club di Rimini
• Venerdì 6 dicembre ore 9,00 Cineteca Comunale
Proiezione del film “Il diritto di contare” del regista Theodore Melfi
A seguire il dibattito con
Gloria Lisi Vice Sindaco Assessora al Sociale, Sanità, Organizzazione
e personale, Politiche di genere e della casa, Politiche per la pace e Cooperazione Internazionale
Eugenia Rossi di Schio Assessora con deleghe all’ Innovazione digitale, ricerca e sviluppo, servizi civici; Roberta Frisoni Assessora con deleghe alla Mobilità, Programmazione e gestione del territorio, Demanio. Evento dedicato ai ragazzi degli Istituti Superiori di Rimini.

Programma della camminata
La Camminata partirà alle 15:30 dalla Piazza Francesca da Rimini (di fianco al Castello Malatestiano) il giorno sabato 23 novembre 2019. La partenza è prevista per le ore 16:00, il corteo attraverserà il centro storico, passando per: Via Bastioni Occidentali ; Via Garibaldi ; Piazza Tre Martiri, Corso D’Augusto; Arrivo in Piazza Cavour previsto per le 17:00 circa. Alle ore 17:00/17:15 dalle scale del Palazzo dell’Arengo ci saranno i saluti dei rappresentanti di Provincia, Comune e Centro antiviolenza Rompi il silenzio. Seguirà il Dj set di Marta Musicanta .
La Camminata ha il patrocinio della Regione Emilia Romagna e dei Comuni di : Riccione, Santarcangelo , Bellaria Igea Marina, Morciano , Coriano ,Verucchio , San Giovanni in Marignano, Novafeltria, San Clemente, Saludecio, Pennabilli, Sant’Agata Feltria, Gemmano, Maiolo, Poggio Torriana e San Leo.

Notizie correlate
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna