Indietro
sabato 31 luglio 2021
menu
Serie D girone F

Vastogirardi-Cattolica S.M., la vigilia del tecnico Emmanuel Cascione

In foto: Emmanuel Cascione
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 2 nov 2019 16:42
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sempre a caccia della prima vittoria, il Cattolica S.M. (3 punti in classifica) si prepara alla trasferta sul campo della Vastogirardi (a quota 13). Sia i romagnoli che i molisani sono reduci da una brutta battuta d’arresto: al “Calbi” con l’Atletico Fiuggi i giallorossi (0-2), a Matelica i giallocelesti (0-3).

“Domenica scorsa abbiamo fatto tre-quattro passi dietro rispetto a come eravamo abituati a giocare – attacca il tecnico del Cattolica S.M., Emmanuel Cascione -. In più prendere gol dopo tre minuti fa capire che le difficoltà non sono tattiche o tecniche, ma è un discorso di mentalità. Dopo aver preparato bene la gara, lavorando durante tutta la settimana con la giusta cattiveria, non mi sarei mai aspettato un inizio così. Questo ti fa capire che ci sono dei limiti mentali che vanno superati, questa è la cosa che ci fa più male. La maggior parte dei gol li abbiamo subiti con la difesa schierata: il nostro problema è un discorso di attenzione e di cattiveria nei momenti di difficoltà”.

Domenica scorsa è arrivata la seconda espulsione dalla panchina: dopo Rizzitelli (tre turni di stop, domani sconterà l’ultimo) a farsi cacciare dal rettangolo di gioco è stato Som (due giornate di squalifica).
“Da oggi in poi prenderemo seri provvedimenti perché queste squalifiche fanno male sia a chi le prende, come condizione perché riprendere il ritmo partita fa male innanzitutto a loro, ma soprattutto alla squadra: ci ritroviamo sempre a dover reinventare tutto. Sono cose inammissibili, mi piacerebbe vedere qualche cartellino in più in campo per eccessi di agonismo che questi presi senza senso”.

Che squadra è la Vastogirardi?
“È inutile adesso fare calcoli, abbiamo visto che il problema più grosso non è tanto la squadra che affrontiamo, ma siamo noi stessi. Sarà una partita sulla falsa riga di quella con il Fiuggi. È una squadra che gioca in velocità davanti e che ha buone individualità, che prova a proporre un calcio offensivo, concedendo qualcosa dietro. Si riproporrà il tema della scorsa partita. Abbiamo lavorato anche questa settimana sulla parte difensiva, sull’attenzione e sull’aggressività per evitare errori”.

Ben sei gli assenti in casa giallorossa.
“Non sono a disposizione Som e Rizzitelli per squalifica, Berra per scelta tecnica, Aglietti e Croci per risentimenti muscolari e il lungodegente Nsingi. Ho anche qualche giocatore che non è al cento per cento. Siamo costretti a cambiare nuovamente la formazione, cosa che a me non piace tantissimo. Non penso di cambiare modulo perché vorrei dare continuità agli uomini e al modulo”.

IL QUADRO COMPLETO DELLA 10a GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE D GIRONE F E LA CLASSIFICA

Notizie correlate