venerdì 6 dicembre 2019
menu
Periodo cuscinetto

Seggiolini anti abbandono, non sospensione obbligo ma moratoria fino a marzo

In foto: moratoria per i seggiolini anti abbandono
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
dom 10 nov 2019 10:29 ~ ultimo agg. 11:18
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Per i seggiolini anti abbandono non una sospensione dell’obbligo (vedi notizia) ma, per la precisione, una moratoria delle multe fino al sei marzo 2020. Il Pd ha infatti preparato un emendamento al decreto fiscale collegato alla manovra che fa slittare di 4 mesi le sanzioni per chi non si adegua. Il ministro delle Infrastrutture, Paola De Micheli, aveva già dato disponibilità a una moratoria. Analoga iniziativa era stata annunciata nei giorni scorsi anche dal Movimento 5 Stelle. “L’obbligo è in vigore dal 7 novembre – afferma il capogruppo del MoVimento 5 Stelle in commissione Trasporti Emanuele Scagliusi, primo firmatario dell’emendamento al dl fisco –, ma si rende necessario prevedere un periodo cuscinetto sia per informare adeguatamente l’utenza, anche con apposite campagne e iniziative mirate a raggiungere le famiglie, sia per consentire ai produttori di portare tali dispositivi sul mercato“.

L’emendamento prevede anche “la restituzione della somma indebitamente versata” per chi dovesse nel frattempo incorrere nella sanzione. Le sanzioni variano da 81 a 326 euro (diventano 56,70 se si paga entro cinque giorni), con la possibile decurtazione di cinque punti dalla patente. L’obbligo riguarda i bambini fino a 4 anni.

Nel corso del periodo cuscinetto il Governo ultimerà anche la procedura per poter richiedere il rimborso dei 30 euro per la spesa sostenuta.

Il provvedimento, ricorda l’Aci, riguarderà 1,8 milioni di bambini però sul mercato, da qui a Natale, saranno disponibili alla vendita solo 250mila seggiolini.

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna