venerdì 6 dicembre 2019
menu
Aeroporto verso i 400mila

Promo commercializzazione in Europa per il Fellini. Bando regionale da 4 milioni

In foto: Turisti russi all'Aeroporto di Rimini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 14 nov 2019 17:34 ~ ultimo agg. 18:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Una campagna di comunicazione promo-commerciale europea per valorizzare la Romagna come destinazione turistica e incrementare la vendita di biglietti aerei da parte dei vettori che operano tra l’Europa e l’Aeroporto Fellini di Rimini. E’ questo l’oggetto del bando europeo quadriennale pubblicato oggi e finanziato da APT Servizi in accordo con Visit Romagna. Il valore complessivo lordo è di oltre 4 milioni di euro. L’obiettivo è quello di incrementare e fidelizzare i flussi turistici internazionali in arrivo dall’Europa per il prodotto balneare e culturale, all’insegna del brand “Romagna, La terra della Dolce Vita”. Previsto un contratto annuale, con opzione di rinnovo per altri tre anni. “Siamo molto contenti – spiega Leonardo Corbucci, Amministratore Delegato di AIRiminumperché questo strumento rafforzerà in maniera rilevante la capacità dell’Aeroporto di attrarre nuove compagnie e sviluppare quelle che già volano al Fellini. La durata di 4 anni, inoltre, ci fornisce uno strumento strategico nel periodo del contratto di programma 2020 – 2023 in cui saranno investiti 23 milioni solo nelle infrastrutture e che AIRiminum presenterà al territorio la prima settimana di dicembre insieme ad Enac. Il 2019 si sta chiudendo con quasi 400 mila passeggeri provenienti tutti da paesi stranieri (circa +28%) evidenziando il ruolo dell’Aeroporto per quanto riguarda l’internazionalizzazione del territorio. Con questi nuovi strumenti il Fellini diventerà ancora di più un driver di sviluppo strategico turistico e industriale della Romagna”.

Questa iniziativa, frutto di un impegno strategico con l’Aeroporto Fellini, rappresenta – spiega l’Assessore Regionale al Turismo Andrea Corsiniun’ulteriore opportunità per aprire nuovi collegamenti tra la nostra Riviera e l’Europa e conferma la strategia di portare sempre più turisti stranieri in Emilia Romagna”.
La sempre maggiore internazionalizzazione della nostra offerta di vacanza – gli fa eco il presidente Stefano Bonacciniè una scelta imprescindibile, che passa attraverso l’innovazione, come dimostrano i 32 milioni di euro destinati dalla Regione ai nuovi lungomari della Riviera e i 25 milioni per la riqualificazione di alberghi, stabilimenti balneari e termali”.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna