venerdì 13 dicembre 2019
menu
Borsino delle Professioni

Nel trimestre novembre-gennaio poche assunzioni. Operai introvabili

di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 21 nov 2019 15:46 ~ ultimo agg. 15:48
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Le imprese riminesi hanno programmato nel trimestre novembre – gennaio l’attivazione di 6.780 contratti. Intenzionate ad assumere solo 14 aziende su 100. E’ quanto emerge dal Borsino delle Professioni elaborato dalla Camera di Commercio della Romagna. Gli ingressi previsti per il 75% si concentrano nei settori dei “servizi” col turismo in testa, seguito dal commercio e dai servizi alle persone. Quarto posto per le Costruzioni. Nel 37% dei casi i contratti previsti sono di tipo stabile (vale a dire tempo indeterminato e apprendistato). Le opportunità di lavoro per dirigenti, specialisti e tecnici non sono tante: appena il 16% contro il 21% nazionale. Ancora meno per i laureati, 11%. Per quanto riguarda gli under 30, saranno interessati dal 27% dei nuovi contratti. Un dato da leggere anche alla luce del fatto che quasi sette imprese su 10 richiedono un’esperienza professionale specifica o nello stesso settore. In media in 27 casi su 100 le imprese riminesi prevedono difficoltà di reperimento nel trovare i profili desiderati. Gli introvabili, o quasi, sono gli Operai metalmeccanici (61%) seguiti dai Tecnici delle vendite (47%) e dai Conduttori di macchinari mobili (46%).

Notizie correlate
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna