venerdì 13 dicembre 2019
menu
l'ex responsabile unico

Metromare. Dalprato: punto di partenza per diversa modalità di mobilità

In foto: l'ingegner Dalprato sul Metromare
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 22 nov 2019 17:44 ~ ultimo agg. 17:50
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Per 15 anni, dal 2001 al 2016, è stato il responsabile unico del procedimento del Trc per conto di PMR. L’ingegner Ermete Dalprato ha vissuto gli anni più “caldi” delle proteste e delle critiche. E alla vigilia dell’inaugurazione ha deciso di intervenire su quello che ora si chiama Metromare.

L’inaugurazione del MetroMare non può che essere motivo di grande soddisfazione per chi ne ha vissuto il complesso iter di realizzazione. Ed è anche il momento di cogliere alcune conferme, quale quella di poter verificare la sicurezza e l’affidabilità delle prestazioni attese (25 minuti da Rimini a Riccione) – finora garantite solo sulla carta – e quella di aver realizzato un’opera pubblica entro i limiti dell’originario finanziamento previsto (92 Milioni di Euro). Questo è il sintetico bilancio se vediamo il MetroMare come punto di arrivo. Ma forse è più giusto e stimolante vederlo come punto di partenza. Ora che si può toccarlo con mano – e non solo sentirlo raccontare – indurrà inevitabili ricadute (positive) sull’ambiente e sul territorio per la necessità di interventi di integrazione con gli altri sistemi di trasporto e farà venir voglia di un suo ampliamento e sviluppo con la realizzazione di nuove tratte (peraltro già in programma). Perché, quella che si inaugura, non è solo un’opera pubblica ma una “diversa modalità di mobilità.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna