venerdì 13 dicembre 2019
menu
Borsino delle Professioni

Lavoro, in un caso su tre le imprese faticano a trovare il profilo cercato

In foto: repertorio
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 2 nov 2019 12:41 ~ ultimo agg. 18:38
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Nel trimestre finale del 2019, quello ottobre – dicembre, le imprese riminesi hanno programmato 6.480 ingressi lavorativi. Le realtà disposte ad assumere sono il 19% del totale. Lo rileva il Borsino delle professioni elaborato dalla Camera di Commercio. Solo nel mese corrente gli ingressi previsti sono 2.530. Il settore che nel trimestre prevede le maggiori entrate è nettamente il turismo (oltre una assunzione su quattro) seguito da commercio e servizi alle persone. Resta elevata la difficoltà di reperimento da parte delle imprese delle figure ricercate: in provincia si verifica nel 36% dei casi. Particolarmente difficile reclutare operai nelle attività metalmeccaniche ed elettromeccaniche ma per le aziende non è semplice neppure trovare cuochi e camerieri e conduttori di mezzi di trasporto. Per gli under 30 le maggiori opportunità arrivano nella logistica mentre resta bassa la richiesta di neolaureati (appena il 12%). Il fabbisogno di alti profili professionali e dirigenziali è invece pari al 15%, ben al di sotto della media nazionale che si attesta attorno al 22%.
Si conferma l’importanza di competenze per il digitale e il green richieste dalle imprese subito dopo le competenze relazionali (le cosiddette soft skills) ma prima di altre competenze tecniche.

Notizie correlate
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna