sabato 7 dicembre 2019
menu
disabilità

IO VALGO, nella qualità della mia vita

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 29 nov 2019 11:54 ~ ultimo agg. 3 dic 14:49
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Il 3 dicembre è la Giornata Internazionale delle persone con Disabilità, istituita nel 1981, Anno Internazionale delle Persone Disabili, per promuovere una più diffusa e approfondita conoscenza sui temi della disabilità, per sostenere la piena inclusione delle persone con disabilità in ogni ambito della vita e per allontanare ogni forma di discriminazione e violenza. Anche per l’anno 2019, L’associazione Comunità Papa Giovanni in collaborazione alle RETECENTRI Rimini – Riccione ed EDUCAID promuove un evento formativo per il territorio della provincia di Rimini di riflessione per sottolineare l’importanza di questa giornata.

Il titolo della manifestazione per l’anno 2019 sarà Io Valgo, nella qualità della mia vita.

Il concetto di Qualità della Vita è estremamente importante per le persone con disabilità e per il loro progetto di vita: tutto ciò che riguarda i servizi, i programmi e la presa in carico, infatti, può essere, sulla base proprio della Qualità della Vita, reso ottimale, con sostegni realmente efficaci ed efficienti, con approcci di programmazione centrati sulla persona, con il coinvolgimento diretto delle persone con disabilità intellettiva e delle loro famiglie nella progettazione, programmazione e valutazione degli interventi basati sull’evidenza.

Il concetto di Qualità di Vita si è evoluto fino a divenire un vero e proprio quadro di riferimento per valutare gli esiti personali anche in relazione a quanto previsto dalla Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità. Ancora una volta, nella manifestazione IOVALGO 2019, vogliamo mettere al centro la persona, l’essere umano, con la sua dignità e con la vita che desidera vivere.

Le direttrici fin qui delineate ci conducono, in modo coerente e complementare tra loro, alla tematica dell’importanza dello sviluppo, per le persone con disabilità, di progetti di vita, volti a garantire loro tutti i supporti e sostegni necessari per poter godere dei diritti umani, delle libertà fondamentali e di una qualità di vita in condizioni di eguaglianza con gli altri, in un modo che abbia significato e valore in primo luogo per loro stesse.

  • programma della manifestazione

3 dicembre mattina

Ore 10.00: ritrovo presso “l’invaso” del Ponte di Tiberio, Saluti e inizio marcia per le vie del paese animata da Francesco Tonti.

Ore 11.00: arrivi presso la palestra delle scuole Panzini, momento di testimonianze – video;

Ore 12.00: conclusione con piccolo “street food”

3 dicembre pomeriggio

– ore 16.30 / 18.30, tavola rotonda presso la Cineteca in Via Gambalunga 27, con interventi di:
Giampiero Griffo, presidente RIDS – Rete Italiana Disabilità e Sviluppo;
Giovanni Sapucci, direttore Asilo Svizzero Ceis;
Filippo Borghesi, educatore La Fraternità Cooperativa Sociale;
Sabrina Marchetti, presidente Crescere Insieme OdV;
Sara Bolognesi, della Cooperativa Sociale “L’Aquilone” Rimini;
Yousef Hamdouna, project manager EducAid.
Coordina: Prof. Andrea Canevaro (Alma Mater Studiorum – Università di Bologna)

La manifestazione si inserisce nell’ambito del progetto EducAid #I-Can Aid 11496: Indipendence, Capability, Autonomy, Inclusion, finanziato dall’ Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo e realizzato in collaborazione con RIDS – Rete Italiana Disabilità e Sviluppo e Centro per l’Autonomia di Roma. Una struttura innovativa istituita nella Striscia di Gaza, in grado di fornire servizi a 360 gradi volti a migliorare la vita di persone con disabilità e favorirne l’empowerment.

Notizie correlate
di Redazione   
FOTO
di Redazione   
di Lucia Renati   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna