venerdì 6 dicembre 2019
menu
La palla ovale

Il Rimini Rugby alla conquista della città: allenamenti in piazza... e il sindaco fa meta

In foto: Un allenamento in centro storico
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti Visualizzazioni 1.743 visite
gio 21 nov 2019 17:21 ~ ultimo agg. 22 nov 15:37
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min Visualizzazioni 1.743
Print Friendly, PDF & Email

I ragazzi del Rimini Rugby alla conquista della città. In attesa che venga completato il nuovo campo di Rivabella, la squadra Under 16 si allena per le vie del centro storico, toccando i luoghi più belli della città. I 18 ragazzi di coach Alipio Menghetti (preparatore atletico Wensley Iudica) si allenano tre volte la settimana: lunedì, mercoledì e venerdì, dalle 18:30 alle 20. E una delle tre sedute la svolgono per le vie della città. Un’iniziativa accolta con simpatia dai commercianti, che vedono passare i giovani rugbisti nel delicato orario di chiusura, e dal sindaco Andrea Gnassi, che qualche giorno fa, uscendo tardi dal Municipio, si è fermato a osservare i ragazzi, ritrovandosi nel bel mezzo di un’azione di gioco.

“Sono già da tre anni che questi ragazzi sono in squadra insieme – racconta Rocco Benedetto, vicepresidente del Rimini Rugby –. Il campo di Rivabella non è al cento per cento e in attesa che vengano ultimati i lavori i ragazzi hanno scelto di non saltare un allenamento a settimana ma di farlo in città. Lo scopo è di far vivere ai ragazzi questo sport anche fuori dal campo. Il fine principale della nostra attività fin da quando abbiamo fondato la società è levare i ragazzi dalla strada, in questo caso li teniamo in strada ma per fargli praticare un’attività sportiva che fa vivere loro anche le trasformazioni che la città di Rimini sta vivendo. Così, una volta a settimana partono da casa del coach, in via Castelfidardo, e percorrono di corsa, agli ordini del preparatore atletico Wensley Iudica, le vie della città, passando davanti alla stazione, superando il nuovo ponte di ferro che li porta sulla ciclabile del lungomare, raggiungendo il porto, dove si fermano a fare alcuni esercizi, per poi tornare in centro passando dal Ponte di Tiberio e da Castel Sismondo per ultimare la seduta con una partitella in piazza, con un Papa che fa da arbitro.
A fine mese la struttura di Rivabella dedicata al rugby sarà ultimata. Per me è il coronamento di un sogno dopo tanti anni di attività. Finalmente avremo una struttura idonea per poter progettare un grande futuro, con la possibilità di aumentare il numero di iscritti e la speranza di poter partecipare al campionato di serie B l’anno prossimo e di arrivare nei prossimi anni a traguardi importanti”.

Una società il Rimini Rugby che ha come presidente una donna, Elena Casaglia, e che ha una squadra femminile in serie A. Le altre categorie vanno dal minirubgy (bambini dagli otto ai 12 anni) agli Old (compagine formata da over 40), passando per Under 14, Under 16, Under 18 e prima squadra, militante in serie C.