venerdì 13 dicembre 2019
menu
Calcio Promozione Marche

Gabicce Gradara-Cantiano 2-0

In foto: Il saluto iniziale
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 18 nov 2019 01:07
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

GABICCE GRADARA–CANTIANO 2-0

IL TABELLINO
GABICCE GRADARA: Celato, Ciamaglia, Costa, Vaierani, Passeri, Sabattini, Bastianoni (40′ st Bacchielli), Grassi (25′ st Marcolini), Donati (25′ st Fabbri), Vegliò (40′ st Buda), Roselli (13′ st Grandicelli). All. Scardovi.

CANTIANO: Pifarotti, Latmer, Caselli (20′ st Ciampiconi), Rebiscini (20′ st Chaqroun), Bellucci (1′ st Genghini), Angradi, Bucefalo, Bacchiocchi, Ciufoli, Carucci (29′ st Piegentili), Morolli (1′ st Bernardini). All. Lucchetti (squalificato).

ARBITRO: Chiarotti di Macerata.

RETI: 20′ pt Grassi, 16′ st Vegliò.

NOTE: spettatori 150 circa; ammoniti Celato, Bacchiocchi, Latmer.

CRONACA E COMMENTO
Quarta vittoria di fila per il Gabicce Gradara che sale in vetta alla classifica seppure in coabitazione con Urbino e Osimo Stazione. A fare le spese del buon momento della squadra di Scardovi è stato stavolta il Cantiano trafitto per 2-0 allo stadio Magi con una rete per tempo.
Il primo gol è stato segnato al 20’ del primo tempo da grassi (fallo di Bacchiocchi – ammonito – su Roselli) su punizione all’altezza della lunetta, in posizione centrale, una bomba che ha passato la barriera infilandosi Alla destra del portiere, immobile. Un vantaggio che non rende giustizia alla squadra di Scardovi che ha espresso pur sul terreno pesante un bel calcio e rendendosi pericoloso più volte.
All’8’ l’occasione più nitida del Gabicce Gradara: Bastianoni fugge via sulla sinistra, rimette al centro, Donati fa il velo per Vegliò a centro area, ma l’attaccante spara a lato. Due minuti dopo Donati in area scivola e perde Il tempo della battuta a rete. Al 13’ tiro alto di Caselli da buona posizione anche se defilato sulla destra. Al 31’ Vaierani calcia sopra la traversa da fuori area . Il Cantiano si rende pericoloso in contropiede: Ciufoli serve in profondità nel cuore dell’area Bucefalo il cui diagonale sul palo opposto finisce a lato.

Nella ripresa al 6’ il raddoppio del Gabicce Gradara con Vegliò che sfrutta a centro area un cross dalla sinistra di Grassi sfiorato da Donati . Al 24’ percussione di Grandicelli, palla a Donati che difende la palla e serve Vegliò, il quale spara alto da buona posizione. Al 31’ Celato salva su Genghini lanciato a rete chiudendogli lo specchio della porta . Ne recupero Fabbri fallisce il tris calciando in solitudine in piena area addosso al portiere che devia in angolo.

A fine partita il tecnico Scardovi esprime soddisfazione: “è stata una vittoria importante, meritata. Nel primo tempo abbiamo giocato ottimamente, siamo stati ordinati, abbiamo segnato una rete e altre avremmo potuto realizzarne: nel secondo tempo dopo il 2-0 per la stanchezza e le condizioni del campo pesante, non abbiamo continuato a fare il nostro gioco e comunque abbiamo creato altre opportunità da gol. Ancora una volta non abbiamo subito gol e questo è un dato importante”.

Gabicce Gradara al comando: cambiano le prospettive?
“Assolutamente no. Stiamo dove meritiamo, ma dobbiamo lavorare per eliminare gli errori che ancora commettiamo”.

Domenica trasferta contro l’Osimana.