Indietro
venerdì 7 agosto 2020
menu
Calcio Sammarinese

Coppa Titano: Tre Penne-Murata 2-2. Ad approdare ai quarti è il Tre Penne

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 9 nov 2019 17:30
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ritorno Ottavi di finale Coppa Titano 2019/2020
Tre Penne- Murata 2-2

IL TABELLINO
Tre Penne (4-4-2): Migani; Perrotta, Fraternali, Merendino, Simone Nanni; Sorrentino, Semprini, Battistini, Ceccaroli (41’ st Zafferani); Chiurato, Angelini. A disposizione: Lanzoni, Chierighini, Genestreti, Patregnani.
Allenatore: Stefano Ceci.

Murata (3-5-2): Renzetti; Albani, Samba (29’ st Casadei), Arrigoni; Bozzetto, Tani, Giulianelli, Cupi, Matteo Nanni (29’ st Cecchetti); Fedeli, Baschetti (38’ st Marinaro). A disposizione: Broccoli, Ortibaldi, Spagnoli. Allenatore: Achille Fabbri.

Arbitro: Delvecchio.
Assistenti: Clementi e Tuttifrutti.
4° Ufficiale: Giovanni De Girolamo.

Marcatori: 14’ st Sorrentino, 22’ st Chiurato, 40’ st Fedeli, 48’ st Casadei.

Ammoniti: Perrotta (TP), Fraternali (TP), Samba (M), Angelini (TP), Giulianelli (M), Bozzetto (M).

CRONACA E COMMENTO
Il Tre Penne parte dal 2-0 dell’andata, ma ridimensionato da qualche assenza. Prima frazione di gioco di marca bianconera: i ragazzi di Achille Fabbri cercano a più riprese la via del gol, più volte Migani viene chiamato in causa per salvare il risultato. È Eric Fedeli il più pericoloso tra i suoi, il numero 10 del Murata sul finire di tempo va vicino al gol ma interviene Fraternali a deviare.

Nel secondo tempo l’equilibrio viene spezzato grazie al primo sigillo in Coppa Titano di Luca Sorrentino al 14′,
pallonetto che lascia senza speranze Renzetti. Uno-due micidiale del Tre Penne che al 22′ trova il gol del 2-0:
passaggio rasoterra di Semprini, velo di Angelini e arriva il tiro dal limite di Chiurato che finisce all’incrocio e batte il portiere avversario. Dopo vari tentativi arriva al 40′ il gol che accorcia le distanze di Eric Fedeli, il quale da pochi metri batte Migani su assist di Tani. Nel terzo minuto di recupero Battistini sbaglia un passaggio e regala palla al neo entrato Marco Casadei che non perdona. Con questo risultato il Tre Penne avanza comunque ai quarti di finale dove affronterà il Cailungo.

Ufficio stampa SP Tre Penne
Matteo Pascucci