lunedì 18 novembre 2019
menu
A Fuori dall'Aula

Centro storico ma anche Parco del Mare nel confronto Sadegholvaad-Spina

In foto: Spina e Sadegholvaad negli studi di Icaro Tv
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 7 nov 2019 12:11 ~ ultimo agg. 8 nov 14:24
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

La nuova viabilità in centro storico a Rimini, la pedonalizzazione del ponte di Tiberio, la questione parcheggi, la crisi del commercio ma anche il via ai cantieri per il parco del Mare e la conclusione del Psbo. Una puntata piena di spunti quella di Fuori dall’Aula (Icaro Tv) che ha visto ospiti l’assessore Jamil Sadegholvaad e il capogruppo di Forza Italia Carlo Rufo Spina.

Sul centro storico l’esponente di minoranza ha parlato di carenza di accessibilità e problema parcheggi ma l’assessore ha ribattuto dicendo che le aree di sosta sono aumentate (raddoppio al Tiberio e Italo Flori) ma sono basse le percentuali di riempimento. “Nonostante questo – ha detto – il prossimo anno partiranno i lavori per il raddoppio dello Scarpetti con un piano sopraelevato e per l’ampliamento dell’area Metropark con 400 parcheggi in più.

Sadegholvaad ha poi ricordato i cantieri in corso in centro (da quello del Museo Fellini al Campone) e confermato l’intenzione di pedonalizzare il Ponte di Tiberio. “Con l’inversione di marcia dei Bastioni Settentrionali potremo già avviare delle sperimentazioni” ha spiegato. Poi l’amministrazione ha intenzione di realizzare un nuovo ponte a ridosso dell’Obi sulla SS16 (in fase di progettazione preliminare) per intercettare il traffico da Rimini Nord su questa nuova direttrice e non più verso il centro storico sul ponte. “Sono d’accordo sulla pedonalizzazione del Ponte ma il problema è a pianificazione – ha ribattuto Spina – l’amministrazione prima cambia, come fatto con la viabilità sui Bastioni, poi pensa alle alternative. Anche il ponte all’altezza dell’Obi andava fatto prima di cambiare la viabilità.

Il confronto si è poi spostato in zona mare con l’assessore Sadegholvaad che ha ribadito l’avvio dei cantieri per il Parco del Mare (a fine novembre il primo a Miramare). “Finalmente dopo 75 anni – ha detto – Rimini rinnova i suoi lungomare.” Ma per Spina il progetto non è del tutto positivo. “Bene il lungomare nord e l’intervento a Miramare, ma rimango allibito su Marina Centro. Se partirà la chiusura totale dal McDonald a piazzale Kennedy sarà un inferno: si perderanno tanti di quei parcheggi che  ne risentirà la fruibilità di tutta la zona. Non si può chiudere tutto e poi lavorare sui parcheggi in un secondo momento. chissà quando.” Secondo l’assessore le cose però non stanno così. “Dopo l’estate 2020 partiranno i lavori nel tratto tra via Beccadelli e piazzale Kennedy per realizzare un parcheggio sotterraneo da 400 auto all’altezza della rotatoria del Grand Hotel così come è previsto in piazza Medaglie d’Oro un parcheggio sopraelevato. I disagi, purtroppo, ci saranno solo nella prossima stagione estiva.

In chiusura l’assessore ha aggiornato il conto del debito del comune. “Nel 2011 il debito complessivo era di 146 milioni di euro mentre, nonostante i lavori realizzati e da realizzare, nei prossimi mesi arriveremo a 73 milioni di euro. Dimezzato.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO
di Lucia Renati   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna