Indietro
menu
A Rimini

Centro Storico, chiusa via Verdi. Partita la nuova viabilità

In foto: chiusa via Verdi a Rimini. cambia senso di marca Corso Giovanni XXIII
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 4 nov 2019 15:56 ~ ultimo agg. 16:51
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo le celebrazioni per la Festa dell’Unità d’Italia che in mattinata hanno toccato piazza Ferrari e la chiesa del Suffragio, è scattata la nuova modifica della viabilità sul quadrante del centro storico di Rimini gravitante attorno al Rione Clodio.

La chiusura di via Verdi, all’altezza di Corso d’Augusto, per l’apertura del cantiere per il nuovo Museo internazionale Federico Fellini ha reso non più praticabile il collegamento mare – monte su via Giovanni XXIII che da oggi sarà garantito prevalentemente dall’asse Bastioni settentrionali – Circonvallazione occidentale dopo la recente inversione del senso di marcia.

Il tratto di Corso Giovanni XXIII, tra il corso d’Augusto e via Tonini è percorribile da oggi solo in direzione monte – mare, mentre nel tratto della strada da Piazza Ferrari a via Tonini è istituito un doppio senso di circolazione per consentire la svolta in via Tonini dei veicoli autorizzati provenienti dal mare.

La modifica alla viabilità è dovuta all’avvio del cantiere per la prima fase del IV stralcio del Museo Fellini che prevede interventi strutturali e di riqualificazione delle vie D’Azeglio e Verdi, del vicolo Valloni e delle piazzette S. Martino e Sferisterio, con interventi di restauro sulle mura. Un intervento dal costo complessivo di circa un milione di euro che oltre alla realizzazione dei nuovi sottoservizi, prevede una nuova pavimentazione lapidea e la ricostruzione della sede stradale che verrà in parte asfaltata.

In fase di progettazione il secondo lotto di lavori su piazza Malatesta che costerà 3 milioni, finanziati dal Mibact. I lavori partiranno nella primavera 2020.