Indietro
lunedì 26 luglio 2021
menu
Il Cartellino

Cartellino giallo alla squalifica del campo di RBR, azzurro alla Rimini Calcio

In foto: (foto RiminiFC)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 15 nov 2019 18:48 ~ ultimo agg. 16 nov 15:09
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Cartellino giallo

Alla squalifica del campo della RBR. Squalifica poi commutata, per scelta societaria, in una sanzione pecuniaria. Come giustamente comunicato dalla stessa società, accettando la squalifica non si è voluto penalizzare la stragrande maggioranza dei tifosi che affollano il PalaFlaminio.

Tutto per questo per colpa di pochi individui che, probabilmente, andando dietro alla scia dell’intolleranza razziale che ultimamente ha avuto un balzo in avanti nella coscienza degli italiani, sportivi e non, hanno voluto emulare i “fenomeni” dei colleghi del calcio.

L’emulazione negativa è purtroppo una brutta bestia e speriamo non sbarchi anche nell’isola felice della pallacanestro. Se lo facesse, sarebbe come quel detto che dice che il marito si taglia i cosiddetti per far un dispetto alla moglie. Lo spettacolo del basket ha sempre avuto come attori principali atleti di colore, ricchi di classe e umanità e qui a Rimini se ne conserva ancora un bellissimo ricordo.

Cartellino azzurro

Al Rimini. Domenica è atteso ad un appuntamento importante per la classifica e per una sorsata di entusiasmo e consapevolezza nei propri mezzi. A questo punto della stagione, battere l’Arzignano, al cui nome va aggiunto, causa fusione, anche quello del Valchiampo, è di estrema necessità.

Il livellamento delle forze delle squadre partecipanti al girone B è notevole e di conseguenza porta da un innalzamento dell’asticella della salvezza. C’è poi da dire che, a differenza dello scorso campionato, quest’anno le società iscritte sembrano godere di ottima salute finanziaria. Il bollettino meteo della graduatoria non segna infatti i tanti meno del passato.

Inoltre, la disponibilità economica permette di intervenire, con acquisti mirati, per sanare quei settori tecnici che non hanno reso al massimo e in questo senso, alcune squadre si sono già mosse.

Gennaio si avvicina e anche la Rimini Calcio dovrà ricorrere al mercato di riparazione. Ci auguriamo che non lo faccia in modo massiccio tanto da stravolgere la squadra. In quel caso vorrebbe dire ricominciare da capo con tutti gli annessi e connessi. L’attuale classifica non lo consentirebbe.

I tifosi si affidano alle competenze dell’ultimo “re” che è arrivato nella galassia biancorossa. Intanto per domenica incrociano le dita e… nella clemenza di Giove Pluvio.

Beppe Autuori

Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.