lunedì 18 novembre 2019
menu
A Cattolica

Aumento tassa di soggiorno, gli albergatori auspicano una mediazione

In foto: uno dei viali di Cattolica
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 7 nov 2019 14:20 ~ ultimo agg. 14:23
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Il paventato aumento della tassa di soggiorno a Cattolica non convince gli albergatori che auspicano una mediazione. Soprattutto anche alla luce di una stagione complicata per il turismo. A Tempo Reale ne ha parlato il presidente dell’Aia di Cattolica Massimo Cavalieri

Il servizio di Icaro Tv

L’intervista integrale a Tempo Reale

La nota del comune di Cattolica

Si è svolta, all’interno della Sala Giunta di Palazzo Mancini, la riunione della Consulta Turistica ed Attività Economiche. I punti all’ordine del giorno da trattare erano il Regolamento decoro urbano, la tassa di soggiorno, la programmazione di eventi natalizi e la verifica dei requisiti di classificazione per gli alberghi. Per l’Amministrazione Comunale erano presenti il Sindaco di Cattolica, Mariano Gennari, l’Assessore al Turismo ed Attività economiche, Nicoletta Olivieri, ed il Dirigente, Claudia Rufer, il portavoce del Primo cittadino, Davide Varotti.
L’incontro è stato partecipato e particolarmente sentito, anche per via degli argomenti in programma. Sono stati evidenziati i vari punti di vista delle associazioni rappresentanti il tessuto economico del territorio in un clima di confronto fattivo tra le parti. Attenzione e risalto è stato dato al tema del nuovo lungomare Rasi-Spinelli e delle opere pubbliche di prossima realizzazione, come ad esempio la nuova stazione ferroviaria. L’Amministrazione ha anticipato che entro il mese di novembre dovrebbe stipularsi con Ministero dei Trasporti ed RFI il protocollo di intesa per l’opera di restyling. I lavori per waterfront e stazione si inseriscono in un “sentiment” più ampio di interventi che sappiano “accogliere” al meglio il turista. Proprio per tale ragione dall’Amministrazione si è parlato di una “scossa” al settore turistico che arriverebbe anche dalle nuove tariffe della tassa di soggiorno. Alle categorie economiche è stato presentato un piano per l’adeguamento delle tariffe che verrebbero equiparate ad altre località turistiche della costa romagnola. Un investimento per la comunità che andrebbe a finanziare migliorie ed abbellimenti per l’intera cittadina.
Per quanto riguarda la programmazione Natalizia, sono state evidenziate le azioni messe in campo dall’Amministrazione per allestire un cartellone di attrazioni che possano essere graditi ai cittadini ed allo stesso tempo capaci di generare incoming. In particolare si è evidenziato il buon riscontro del “Salotto gourmet”, che si vorrebbe riproporre anche quest’anno con qualche nuovo accorgimento, e si è anticipato un importante nome del panorama musicale per salutare l’arrivo del nuovo anno.

Altre notizie
di Andrea Polazzi
di Andrea Polazzi
di Simona Mulazzani
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna