Indietro
menu
indagano i carabinieri

Aggredito a colpi di bastone e lasciato in un campo in gravi condizioni

In foto: il luogo dell'aggressione
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 28 nov 2019 17:30 ~ ultimo agg. 30 nov 12:58
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto Visualizzazioni 8.201
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Brutale aggressione oggi pomeriggio a Sant’Andrea in Besanigo ai danni di un 30enne egiziano, preso a colpi di bastone da tre uomini col volto travisato (forse da delle maschere), che dopo essere entrati nella sua abitazione di via Costa Grande, l’hanno inseguito, afferrato e massacrato, lasciandolo a terra in gravi condizioni prima di fuggire a bordo di un’auto.

 

A dare l’allarme, intorno alle 16, al 112 è stata un’amica del nordafricano. Sul posto, a sirene spiegate, le ambulanze del 118 e le gazzelle dei carabinieri della Compagnia di Riccione. I sanitari hanno prestato le prime cure al ferito, cosciente ma con il corpo ricoperto di lividi a causa dei colpi ricevuti, poi l’hanno trasportato con il codice di massima gravità in pronto soccorso. Non è escluso che, a causa delle gravi lesioni, possa essere trasferito al Trauma Center dell’ospedale Bufalini di Cesena.

I carabinieri, che stanno indagando sull’accaduto, constatate le modalità del feroce pestaggio e considerati i vecchi precedenti per droga a carico del 30enne, al momento propendono per il regolamento di conti. Potrebbe essere proprio l’egiziano a fornire agli investigatori informazioni preziose per risalire agli aggressori.