Indietro
giovedì 5 agosto 2021
menu
A Rimini

A Castel Sismondo il libro di Farina dedicato a Francesca da Rimini

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 13 nov 2019 11:54
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

“Francesca da Rimini, storia di un mito. Letteratura, arti visive e musica tra XIV e XXI secolo”. E’ il titolo del nuovo libro di Ferruccio Farina che sarà presentato sabato 23 novembre alle 17 nella  Sala del Cassero al Castel Sismondo di Rimini.

Il volume, attraverso una mole di materiali letterari e artistici mai raccolta e analizzata fino ad ora, ripercorre la storia del mito di Francesca per permettere ai neofiti, come agli specialisti del tema, di riscoprirne gli intramontabili valori e il fascino profondo. Un mito che affonda le sue radici in Dante e Boccaccio ma che tale diventa dalla fine del Settecento quando l’antica Francesca da Polenta, lussuriosa e peccatrice della Commediae dei commentatori, si trasforma in eroina romantica, vittima innocente di inganni e violenze. E da allora ha contagiato e affascinato la cultura occidentale attraverso le opere poetiche, teatrali, cinematografiche, i dipinti, le sculture e le musiche di più di mille artisti d’ogni continente che l’hanno resa celebre come emblema di libertà e di virtù. Opere di qualità e in quantità straordinarie che nessun altro personaggio della letteratura e della mitologia può vantare. Un’eroina che ha affermato, e ancora afferma, valori positivi e irrinunciabili per l’essere umano:passione, fedeltà e diritto di scegliere senza costrizioni il partner della vita. E lancia anche un messaggio forte e chiaro, purtroppo quanto mai attuale: l’amore non uccide! Un mito che, nell’immaginario popolare, ha fissato Francesca da Rimini, creatura antica ma straordinariamente moderna, come l’icona eccellente dell’amore, dei baci e della libertà. Rivisitato, in questo volume, in tutte le sue affascinanti declinazioni letterarie e artistiche.

Ne parleranno con l’autore Natascia Tonelli, dantista, docente Università di Siena e membro del Comitato Nazionale Celebrazioni Dantesche 2021 e Michele Brambilla
Giornalista, direttore QN Il Resto del Carlino, La Nazione, Il Giorno. Porterà il saluto della città Andrea Gnassi.

Altre notizie
Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO