lunedì 14 ottobre 2019
menu
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 8 ott 2019 14:05
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Sono circa un 20% in più rispetto allo scorso anno i viaggiatori che hanno scelto “Shuttle Italy Airport” che unisce l’aeroporto di Bologna con la riviera romagnola e il suo entroterra.

Alcuni dati: se il 75% complessivo dei viaggiatori tra gennaio e settembre 2019 è italiano, in estate la percentuale di arrivi esteri sale fino al 45%. La fascia d’età più rappresentata è quella tra 25 e 44 anni (49%) mentre i “millenials” sono il 7% complessivo di chi sale a bordo. Il 56,8% di chi sale a bordo sono donne.

I Paesi stranieri leader nelle partenze verso la Romagna rimangono sempre Regno Unito e Germania, seguiti da USA, Romania, Spagna e Francia. Il servizio si prenota con lo Smartphone (69,48%), seguito ad PC (27,29) e Tablet (4,99%). Diminuisce, invece, il numero delle persone che acquistano i biglietti direttamente a bordo e aumenta quello di chi lo fa con agenzie viaggi, tour operator o al desk “Shuttle Italy Airport” del “Guglielmo Marconi”.

 “La nuova tendenza che abbiamo rilevato in questa prima parte dell’anno è l’aumento dell’attrattiva delle destinazione di collina e entroterra di Romagna e San Marino – spiega Roberto Benedettini, amministratore unico di “Vip Srl”, l’impresa di trasporti che ha creato e gestisce tutte le linee e collegamenti dello “Shuttle” – da questo punto di vista sono indicativi i numeri raggiunti negli ultimi mesi, grazie al servizio door to door. Si confermano San Marino con oltre un migliaio di trasportati, Cesena con 6000 utenti e Riccione con oltre 2000 la cui metà è di nazionalità straniera. Quest’ultimo dato è assolutamente positivo, perché è il primo anno che si è sperimentato il servizio taxi “door to door”.

Una delle chiavi del nostro successo tra i viaggiatori è la nostra capacità di creare collaborazione e integrazione con altri vettori dei territori che le nostre linee raggiungono. Lo abbiamo fatto a Pesaro e Urbino con l’azienda urbinate NCC di Flavio Sirotti, a Rimini con la Cooperativa Radio Taxi Rimini, a Cesena con la Cooperativa Co.Ta.Ce – conclude Roberto BenedettiniGrazie alle nostre partnership chi arriva, per esempio a Rimini, trova un Taxi che lo accompagna sulla porta di casa, dell’Hotel a Santarcangelo o San Marino.”

Altre notizie
di Redazione
VIDEO
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione   
di Simona Mulazzani   
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna