venerdì 6 dicembre 2019
menu
Per un'offerta più competitiva

Lungomari: dalla Regione 16 milioni per i comuni riminesi

In foto: foto di gruppo al Grand Hotel
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti Visualizzazioni 1.795 visite
mer 30 ott 2019 12:36 ~ ultimo agg. 31 ott 14:36
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min Visualizzazioni 1.795
Print Friendly, PDF & Email

Dalla Regione arrivano oltre 32 milioni per un grande piano di riqualificazione del lungomare di tutta la costa, dalle valli di Comacchio al confine con le Marche. Nel riminese sono in arrivo, nello specifico, 16,3 mln per cinque progetti che cofinanzieranno i progetti di tutti i cinque comuni costieri della provincia: Cattolica, Misano, Riccione, Rimini e Bellaria Igea Marina.

Presenti il presidente della Regione Bonaccini, l’assessore regionale Corsini e i sindaci dei comuni interessati (Riccione era rappresentata dall’assessore Ermeti: il sindaco Tosi era a una riunione sull’affidamento del Metromare).

Con un impegno della Giunta regionale pari a 20 milioni di euro è stata approvata la graduatoria finale del bando per la rigenerazione e la riqualificazione di tratti del lungomare. A questi fondi la Regione ha deciso di aggiungere risorse per ulteriori 12,5 milioni di euro portando così l’investimento complessivo a oltre 32,5 milioni che permetteranno di finanziare tutti i progetti ammessi entro il 2021. Il contributo regionale, di misura variabile a seconda del posizionamento del progetto in graduatoria è compresa tra il 70% e l’80% della spesa ammissibile, fermo restando i casi in cui i Comuni hanno richiesto il contributo in una percentuale inferiore.

Questa mattina la presentazione dei finanziamenti al Grand Hotel di Rimini con il presidente della Regione Bonaccini, l’assessore regionale Corsini e i sindaci dei comuni coinvolti. Il presidente della Regione Bonaccini ricorda anche il sostegno agli aeroporti, senza entrare nelle società ma migliorando le strutture, e coglie con soddisfazione le novità Vienna e Bruxelles per Rimini. Auspicando che la nuova modalità del collegamento costiero rappresentata dal Metromare possa estendersi fino a Comacchio.

A Rimini, con un contributo regionale di 8 milioni di euro – l’80% dell’intero costo del progetto – verranno realizzati tre stralci attuativi del Parco del mare, un’infrastruttura ambientale e di servizi dedicati al benessere, alla qualità della vita e alla sana alimentazione che ha l’ambizione di rigenerare in profondità e nel tempo i suoi 16 chilometri di costa.

A Cattolica andranno oltre 3,3 milioni di euro di contributo regionale, pari al 75% dell’intero costo del progetto. Le risorse serviranno per la riqualificazione e la rifunzionalizzazione turistico-balneare del lungomare di ponente della cittadina – viale Rasi Spinelli, dai giardini De Amicis al porto.

A Riccione sono destinati 1,1 milioni di euro di contributo regionale, pari al contributo richiesto del 50% dell’intero costo del progetto. I fondi serviranno al rifacimento della passeggiata Goethe e Shakespeare, collegamento pedonale di circa 1300 metri fra piazzale Azzarita e il ponte sul Rio Marano, che diventerà esclusivamente pedonale e avrà nuove “piazze” e “aree verdi” di completamento.

A Bellaria Igea Marina andranno 2 milioni e 150 mila euro di contributo regionale, pari al contributo richiesto del 61% dell’intero costo del progetto. Le risorse saranno utilizzate per creare un nuovo asse ciclo-pedonale in zona Bellaria centro – Cagnona di circa 1,5 km che completa la passeggiata di lungomare.

Infine, 1 milione e 750 mila euro a Misano Adriatico, contributo regionale, pari al 70% dell’intero costo del progetto, per la riqualificazione urbana del lungomare grazie a un prolungamento verso sud della Litoranea, da via D’Azeglio fino alla frazione di “Portoverde” per un tratto lungo circa 750 metri.

 


Spiega il presidente della Regione Bonaccini: “Puntiamo sulla bellezza della nostra Riviera non solo come volano per creare buona occupazione, ma anche come luogo, oltre alla naturale vocazione balneare, da vivere tutto l’anno, che è parte della nostra identità culturale e paesaggistica. In questo senso, il lungomare può diventare spazio capace di aggregare la comunità- prosegue il presidente- e di promuovere anche stili di vita sani e corretti. La riqualificazione di questi snodi tra la spiaggia e le città può contribuire a delineare nuovi percorsi benessere per attività sportive e ricreative, nel rispetto della sostenibilità degli interventi e della cura per l’ambiente. Vogliamo far crescere l’offerta e i servizi delle nostre città costiere senza pregiudicare il delicato equilibrio ambientale e l’ecosistema degli arenili e dell’entroterra. Grazie ai progetti indicati dai sindaci dei Comuni e al lavoro di squadra coi territori restituiremo a cittadini e turisti un lungomare rivoluzionato e attrattivo che diventerà un vero e proprio simbolo della nostra costa”.

Ricorda l’assessore reginale al Turismo Andrea Corsini: “Con questo provvedimento che si aggiunge al bando da 25 milioni di euro per la rigenerazione degli alberghi e delle strutture ricettive diamo un ulteriore e forte impulso al turismo dell’Emilia-Romagna. Al fianco dei Comuni e delle associazioni di categoria vogliamo fare della nostra costa un tratto sempre più distintivo e attrattivo per i mercati nazionali e internazionali. E per competere in un settore in grande evoluzione come questo dobbiamo puntare sempre più a uno sviluppo sostenibile in grado di fornire servizi all’avanguardia e alla portata delle diverse esigenze dei viaggiatori”.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna