venerdì 13 dicembre 2019
menu
Calcio C girone B

L'Imolese rimonta il Gubbio, ma non basta. Alla fine è 1-1

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mer 23 ott 2019 22:47 ~ ultimo agg. 24 ott 03:50
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Print Friendly, PDF & Email

Gubbio-Imolese 1-1

IL TABELLINO
GUBBIO (4-3-3): Ravaglia; Filippini, Konate, Bacchetti, Cinaglia (83’ Maini); Sbaffo, Ricci (64’ Latki), Malaccari (83’ Bangu); Tavernelli (64’ Meli), Cesaretti (46’ Gomez), De Silvestro. A disp.: Zanellati, Maini, Munoz, Battista, Zanoni, Conti, Sorrentino, Manconi. All. Vincenzo Torrente.

IMOLESE (4-4-2): Rossi; Boccardi, Carini, Della Giovanna, Valeau (52’ Latte Lath); Tentoni (52’ Schiavi), Marcucci, Alimi (52’ Bolzoni), Ingrosso; Vuthaj (72’ Padovan), Ngissah (90’ Belcastro). A disp.: Libertazzi, Seri, Alboni, Checchi, Provenzano, Sall, Artioli. All. Gianluca Atzori.

Arbitro: Scarpa di Collegno.
Assistenti: Ravera e Moroni.

Marcatori: 1’ Cesaretti (G), 55’ Boccardi rig. (I).

Ammoniti: 27 Cesaretti (G), 29’ Ricci (G), 32’ Alimi (I), 32’ Atzori (I), 35’ Konate (G), 44’ Boccardi (I), 58’ Filippini (G), 71’ Malaccari (G), 75’ Latki (G), 77’ Ingrosso (I), 80’ Bacchetti (G).

NOTE. Spettatori 878 (380 paganti e 498 abbonati) con un incasso di 5.354 euro. Angoli: 1 – 3. Recupero: 2’ pt – 5’ st.

CRONACA E COMMENTO
Termina senza vincitori né vinti la sfida al Barbetti di Gubbio. Dopo la partenza shock dei rossoblù umbri con la rete al 36esimo secondo, l’Imolese riesce a reagire mantenendo per gran parte della gara il pallino del gioco. Il pareggio, arrivato a inizio secondo tempo su calcio di rigore di Boccardi, avrebbe dovuto dare quella spinta mentale che però è mancata anche per merito di un solido Gubbio. I ragazzi di Mister Atzori, in virtù del punto conquistato questa sera, rimangono ultimi a quota 6 punti con le distanze invariate in attesa dei risultati delle altre gare. Lunedì sera, nel posticipo delle 20:45, al Romeo Galli arriva il Carpi impegnato dotta 24 ore contro il Modena.

REPORT
Pronti, via ed è subito una doccia fredda per l’Imolese. Dopo appena 30 secondi dall’inizio della gara il Gubbio sfonda sulla fascia sinistra e colpisce il palo, sulla ribattuta Cesaretti è il più lesto ad approfittare del pallone vagante ed insaccare alle spalle di Rossi. Vantaggio Gubbio e partita subito in salita per i ragazzi di Mister Atzori. La reazione, però, non tarda ad arrivare ma, come spesso accade, i rossoblù emiliani – oggi in maglia bianca – mancano di precisione. Prima Vuthaj e poi Alimi, entrambi di testa, spediscono il pallone a lato nonostante la posizione estremamente invitante. L’Imolese cresce e mantiene il pallino del gioco non riuscendo, però, a rendersi pericolosa dalle parti di Ravaglia. Al minuto 26 arriva la rete: ancora sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Marcucci, Carini colpisce al volo con il suo mancino ed insacca senza lasciare possibilità alcuna all’estremo difensore del Gubbio. Nemmeno il tempo di festeggiare che il guardalinee annulla tutto per fuorigioco. I ragazzi di Mister Atzori continuano a mantenere il pallino del gioco ma il Gubbio si chiude bene e riparte in modo insidioso. Al 36’ vibranti proteste dell’Imolese: sull’ennesima punizione di Marcucci, Vuthaj viene atterrato in area di rigore ma per l’arbitro non c’è nulla. È l’ultimo sussulto della prima frazione.

La ripresa inizia con il Gubbio che prova, ancora una volta, l’effetto sorpresa ma, in questo caso, Atzori ha preparato al meglio i suoi ragazzi. Alla distanza esce l’Imolese che, prima si divora un goal con Vuthaj, perfettamente servito da Valeau, poi passa pareggia grazie al rigore conquistato da Ngissah – per ingenuo fallo di Ricci – e trasformato da Boccardi. Parità ristabilita appena dopo il triplice cambio di Mister Atzori. La sfida, invece di decollare, si spegne a causa di tanti errori e falli che costringeranno il direttore di gara ad estrarre complessivamente 11 cartellini gialli (7 per il Gubbio e 4 – compreso Atzori – per l’Imolese). La partita si raccende attorno al 70esimo minuto con il Gubbio che va vicino al nuovo vantaggio ma Sbaffo e Latki non centrano la porta. L’Imolese fatica a creare così come gli stessi eugubini e, alla fine, le due squadre si accontentano di un 1-1 finale che, in realtà, non serviva a nessuno.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI
Mister Atzori: “Pareggio meritato ma, nel complesso, abbiamo fatto bene. Non ci ha agevolato subire goal dopo appena un minuto ma, dopo il pareggio, non ci siamo accontentati dell’1-1 creando e lasciando anche spazio alle loro occasioni. Due squadre malate, ancora in corso di ristrutturazione. Dobbiamo perciò vedere il bicchiere mezzo pieno in vista della partita contro il Carpi. Dietro e in mezzo siamo abbastanza fluidi e precisi ma, naturalmente, davanti dobbiamo migliorare e oggi mi aspettavo di concludere di più grazie alla prestanza fisica di Vuthaj e Bismark”.

Valerio Matteo Celotti
Ufficio Stampa Imolese Calcio 1919

Notizie correlate
di Roberto Bonfantini   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna