domenica 13 ottobre 2019
menu
In foto: Mister Scardovi
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 13 ott 2019 00:14 ~ ultimo agg. 00:58
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

VIGOR CASTELFIDARDO-GABICCE GRADARA 3-0

IL TABELLINO
VIGOR CASTELFIDARDO: Lombardi, Gambacorta (35’ st Perna), Stacchiotti, Biondi (40’ st Lorenzo Polzonetti), Marconi, Santoni, Gianluca Candidi G. (30’ st Perogio), Polenta (15’ st Carini), Storani, Luca Polzonetti, Agostinelli (Federico Candidi). A disp.: Fatone, Donzelli. All. Manisera.

GABICCE GRADARA: Celato, Ciamaglia (26’ st Marcolini), Costa (1’ st Roselli), Grassi, Passeri, Sabattini, Bastianoni, Pedini (26’ st Magi), Vegliò, Buda (34’ st Freducci), Grandicelli (1’ st Donati). A disp.: Bulzinetti, Galli, Bacchielli. All. Scardovi.

Arbitro: Paoloni di Ascoli Piceno.

Reti: 40 pt’ Polenta, 17’ st Candidi Gianluca, 22’ st Carini.

CRONACA E COMMENTO
Capitombolo del Gabicce Gradara sul campo della Vigor Castelfidardo (3-0) che assume momentaneamente il comando della classifica in attesa della partita di domenica dell’Osimo Stazione. Un successo meritato per i padroni di casa mentre gli ospiti, privi ancora di Fabbri e di Innocentini, non hanno interpretato la partita nella maniera giusta.

Nel primo tempo la partita è stata in equilibrio, con Buda e Vegliò il Gabicce Gradara ha costruito situazioni di pericolo, ma senza sfruttarle. A segnare è stato invece la Vigor Castelfidardo al 40’: punizione di Biondi a centrocampo, palla per per Agostinelli sull’out di sinistra, il suo cross è perfetto per la chiusura in scivolata vincente di Polenta.

Nella ripresa al 15’ il raddoppio di Candidi G. di testa sul secondo palo su cross dalla sinistra, una rete che ha tagliato le gambe alla squadra ospite che dopo sette minuti ha subito la terza rete su azione nata da una palla persa in seguito ad un contrasto, Carini all’altezza del dischetto finalizza un cross di Candidi. La replica del Gabicce Gradara è racchiusa in una conclusione dell’attaccante Donati, al debutto (buona la sua prova), deviata d’istinto di piede da Lombardi.

Una sconfitta che lascia l’amaro in bocca al tecnico del Gabicce Gradara Massimo Scardovi. “Non mi è piaciuto l’atteggiamento della squadra – dice a fine partita – non abbiamo giocato con la mentalità che piace a me e che si richiede a questo campionato. Siamo stati poco umili, abbiamo commesso errori in fase difensiva mettendoci del nostro in tutti e tre i gol della Vigor Castelfidardo, che ha vinto con merito mentre in fase offensiva pur creando delle occasioni avremmo potuto fare meglio. Insomma, dobbiamo fare il mea culpa. La squadra la scorsa stagione è stata brava, non vorrei che si fosse seduta sugli allori: il girone è molto difficile, occorre calarsi nella realtà giocare con la bava alla bocca ogni partita perché non ti regala nulla nessuno”.

Mercoledì alle 20,30 ritorno degli ottavi di finale di Coppa Italia contro l’Urbino, domenica in campionato – scherzo del calendario – sfida in campionato sempre contro la matricola Urbino, attualmente al secondo posto con 10 punti.

Altre notizie
di Icaro Sport
di Roberto Bonfantini
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna