Indietro
menu
Per giovani filmaker

Ciak si clinica, ancora un mese per aderire


Contenuto Sponsorizzato
In foto: Nuova Ricerca
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 18 ott 2019 16:25 ~ ultimo agg. 21 ott 12:23
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

ANCORA UN MESE PER ADERIRE AL CIAK SI CLINICA

CONTEST RISERVATO AI GIOVANI FILMAKER NON PROFESSIONISTI.

Nuova Ricerca, Clinica Medica di Rimini, in sanità da 40 anni, partner della rasssegna la 7 arte, in collaborazione con Kairos ha pensato a un concorso per la realizzazione di uno spot di massimo 2 minuti sul tema: salute, accoglienza, umanizzazione delle cure, specificati meglio nel bando di concorso.

L’iniziativa si chiuderà il 18 di novembre e la premiazione avverrà al Teatro Galli di Rimini il 18 di dicembre.

L’obiettivo è coinvolgere anche le scuole che insegnano a realizzare film e video, avvicinando i giovani filmaker al delicato tema della salute. Il video vincitore sarà proiettato in anteprima al Teatro Galli il 18 dicembre nel corso della serata prodotta da Nuova Ricerca e dedicata agli auguri di Natale alla citta

A presiedere la giuria del montepremi di 2.200 euro sara il regista Edoardo Winspeare.

I primi 3 classificati saranno premiati, nell’ordine, con un contributo di 1000, 700 e 500 euro. Il primo lavoro classificato verrà proietttato per una settimana, sul grande schermo, al Cinema Fulgor di Rimini, nella sala Fellini, prima delle proiezioni dei film in programmazione.

Il direttore generale Giorgio Celli spiega come la Clinica abbia voluto aderire ad un progetto che valorizza il cinema attraverso le professionalità e le imprese. Nessuna attività economica può prescindere dall’immagine come mezzo comunicativo; serve a porre l’attenzione sul prodotto offerto ma anche per raccontare la propria figura professionale, argomento che diviene delicato quando si entra nell’ambito della salute e della sua rappresentazione”.

Roy Menarini, docente universitario della Università di Bologna Alma Mater, aapprezzato critico cinematografico e per l’occasione del concorso Ciak si clinica membro della giuria consiglia:

“Mi raccomando ragazzi, PARTECIPATE, applicate la massima creatività, si possono mettere assieme, delle forme di ironia, delle forme di umanità e un discorso didattico.

Non c’è nessun tema nell’audio visivo nel cinema che non possa essere interpretato con grandi idee originali. Un giovane creativo, che usa i video/corti come mezzo di comunicazione dovrebbe preferire applicarsi su dei temi che sembrano lontani e insoliti rispetto ai classici di taglio molto scolastico, perchè offrono la possibilità di interpretare con originalità e con inventiva un tema anche ostico, portando, quasi sempre, alle idee migliori. Anche Nuova Ricerca sarà contenta di vedere delle realizzazioni che siano meno usuali ma che interpretino lo spirito del tema con creatività. Lo dico anche da organizzatore della “ Settima Arte – Cinema e Industria” dove rappresento un dipartimento che si chiama Scienze per la Qualità della vita”

Ecco il nostro esempio “pilota” per il lancio del contest, realizzato e diretto da:Ylenia Contini-Melissa Conigli

Documenti e bando sono scaricabili al link https://www.nuovaricerca.com/la-settima-arte-cinema-e-industria/

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini   
di Andrea Polazzi   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna