giovedì 24 ottobre 2019
menu
Calcio C girone B

L'ex Giovinco condanna l'Imolese alla sconfitta: al "Benelli" finisce 1-0 per il Ravenna

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 21 set 2019 23:23
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

L’Imolese non riesce ancora vincere e viene sconfitta dal Ravenna per 1-0. È Giuseppe Giovinco a siglare il più classico dei goal dell’ex condannando i rossoblù alla seconda sconfitta consecutiva. L’Imolese ha tenuto il pallino del gioco per quasi un’ora ma, complici anche alcune scelte arbitrali discutibili, la squadra si è innervosita senza riuscire più a mettere in difficoltà la retroguardia romagnola.

I ragazzi di Mister Coppitelli avranno davvero poco tempo per assimilare l’ennesima sconfitta: mercoledì alle 20:45, al Romeo Galli di Imola, arriva la Virtus Verona.

REPORT
Primo tempo divertente ed equilibrato con diverse occasioni da una parte e dall’altra. Nessuna delle due squadre, in avvio, vuole scoprirsi e la sfida si sviluppa soprattutto sulla linea mediana. Imolese e Ravenna peccano di precisione negli ultimi 20 metri e, in particolare i giallorossi, si affidano fin troppo a lanci lunghi ben disinnescati dalla difesa avversaria. La prima vera occasione è di sponda Imolese al minuto 20 quando, dopo un bel cross di Garattoni, Latte Lath viene anticipato di pochissimo dalla retroguardia del Ravenna. Sugli sviluppi del conseguente calcio d’angolo, sono numerose le proteste dei rossoblù per una trattenuta su Checchi in area di rigore: l’arbitro lascia giocare. La partita continua ad essere piuttosto equilibrata ma, grazie al maggiore coraggio, aumentano le occasioni. Prima è il Ravenna con Martorelli che colpisce male, al volo, in seguito ad un cross dalla sinistra. Poi, è il turno dell’Imolese che con dal sinistro di Tentoni colpisce la traversa dopo gli sviluppi da corner. I primi 45 minuti terminano sul risultato di 0-0.

La seconda frazione di gioco inizia con un piglio decisamente diverso rispetto alla prima. L’Imolese prova a fare la partita con un Ravenna più stanco ma sempre pericoloso con l’ex Giovinco. I rossoblù, faticando nel penetrare la retroguardia avversaria, si affidano a tiri dalla distanza che però creano pochi grattacapi all’estremo difensore Spurio. Al minuto numero 55, il direttore di gara nega un clamoroso rigore all’Imolese. Tentoni, dopo uno stop non perfetto in area di rigore, viene atterrato prima che il pallone oltrepassi la linea di fondo campo. Per l’arbitro non c’è nulla tra le vibranti proteste della panchina e dei giocatori in campo. Il Ravenna cresce e al 60’ passa in vantaggio. È Giovinco a trovare il goal dell’ex da posizione ravvicinata su cui Rossi non può nulla. L’Imolese subisce il contraccolpo psico-fisico lasciandosi andare a qualche nervosismo di troppo. La manovra non è più fluida e il Ravenna sfiora ripetutamente il raddoppio. La sfida si chiude così sull’1-0 che condanna i ragazzi di Mister Coppitelli ad un’altra sconfitta.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI
Mister Coppitelli: “è stato un delitto perdere questa partita. Tutto ciò che non potevamo controllare è andato storto. La squadra ha dominato per un’ora e dopo il goal loro sono stati più esperti anche perché noi ci siamo innervositi perché non tutelati dalla direzione di gara sia sull’episodio di Tentoni ma in generale in tutta la partita. Non posso dire nulla ai miei ragazzi, hanno avuto un approccio giusto con le nostre occasioni. È una partita che non meritiamo mai di perdere”.

Valerio Matteo Celotti
Ufficio Stampa Imolese Calcio 1919

Altre notizie
di Roberto Bonfantini
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna