Indietro
giovedì 4 giugno 2020
menu
Il primo K.O.

L.R. Vicenza-Rimini 2-0: le pagelle di Nicola Strazzacapa

In foto: Le proteste di Ferrani per il fallo da cui nascerà il gol dell'1-0 del Vicenza (ElevenSports)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 15 set 2019 19:59 ~ ultimo agg. 16 set 17:09
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min Visualizzazioni 1.361
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

SCOTTI 6.5. È subito super sul gran sinistro di Giacomelli sotto la traversa. Pronto e ben piazzato anche sulla girata di Marotta nell’angolino basso. Impotente sui gol subiti e sul secondo ci aveva quasi messo una pezza. Uno dei pochi in partita per tutta la gara. Numero uno!

SCAPPI 5. Bravo fino al 94’, con buone chiusure anche in sicurezza. In pieno recupero ne sente troppa e cerca l’anticipo con uscita di tacco, purtroppo per lui la conclusione è il 2-0 in figuraccia. Peccato. Ma, limate le ingenuità, sarà davvero difensore di categoria. Luci e ombre!

FERRANI 6.5. Sale costantemente ad alta quota per ricacciare indietro ogni pallone che piove in area e si regala anche una finezza con i piedi. Ribatte tutto e tutti e, per sfondare, il Vicenza deve girare al largo cercando altre vie. Capitano!

NAVA 5.5. Non sbanda quasi mai e chiude bene i varchi dietro. Il quasi è nel gol di Pontisso che si incunea fra lui e Gerardi. Iellato!

FINIZIO 5.5. Tiene bene il campo per un’ora, pur con qualche sgrammaticatura di troppo, poi i biancorossi sfondano di più cercando la superiorità sulle sue zolle. Neanche il tempo di esultare per aver sbrogliato una matassa intricatissima in mischia che l’arbitro punisce ingiustamente una sua scivolata in recupero e dall’ingiusta punizione nasce l’1-0. Sfortunato!

CANDIDO 5.5. Davanti al suo ex pubblico ci mette l’anima, ma soprattutto nella ripresa la palla è quasi sempre fra i piedi di casa e le chiusure non sono proprio il suo pane quotidiano… Vorrei ma non posso!

PALMA 6. Il manto spelacchiato non è il massimo per esaltare le sue qualità, alterna buone geometrie a qualche inusuale sparacchiata nel vuoto. Giornata complicata!

VAN RANSBEECK 6. Un tempo a rincorrere tutto e tutti, un inizio ripresa con qualche bello spunto. Il suo apporto non manca mai ed è sempre prezioso. Esce a venti minuti dal gong dopo aver macinato i soliti mille chilometri. Motorino!

SILVESTRO 6. Appena vede un pertugio lo attacca con coraggio, il problema è che di pertugi al Menti ne ha visti davvero pochi. Frenato!

ZAMPARO 6. Il lavoro sporco è quasi tutto suo: corre, svaria, sgomita, fa a sportellate e anche qualche buon ponte aereo. Poi al 58’ lascia la compagnia, dopo aver fatto la sua parte. Generoso!

GERARDI. 5.5. Gran guizzo al 39’ che costringe Cinelli al fallo da giallo. È l’unica vera traccia che lascia nella gara. Pontisso si infila fra lui e Nava nell’azione che decide la gara.

12’ st PETROVIC 5.5. Una mezz’ora anonima.

25’ st LIONETTI 6. Cerca di ripagare la fiducia mettendoci l’anima, sufficienza di benvenuto e incoraggiamento.

35’ st BELLANTE. Pochi spiccioli senza palle giocabili.

CIOFFI 5.5. Il suo Rimini si conferma compatto e capace di soffrire da squadra e paga ancora una volta dazio a un pizzico di malasorte con i fischietti (inesistente la punizione da cui nasce l’1-0), ma pare accontentarsi di cercare di salvare le penne e non conclude mai pericolosamente verso la porta di casa. La trasfertite continua?

Nicola Strazzacapa

Notizie correlate
di Roberto Bonfantini   
VIDEO
Campionato Italiano Velocità

L’ELF CIV torna a Misano World Circuit

di Icaro Sport   
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna