domenica 15 settembre 2019
menu
In foto: l'agente della penitenziaria Mauro Vagnini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto Visualizzazioni 3.064 visite
lun 9 set 2019 13:36 ~ ultimo agg. 10 set 13:23
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto Visualizzazioni 3.064
Print Friendly, PDF & Email

Arresto numero 152 per l’assistente capo della polizia penitenziaria di Rimini, Mauro Vagnini. Questa volta è toccato a una trentenne di origine bosniaca, di una famiglia nomade domiciliata nella periferia di Rimini e fermata sabato intorno a mezzogiorno in via Castelfidardo, nella zona del mercato. Vagnini ha tenuto d’occhio la donna e l’ha vista rubare il portafoglio dalla borsa che una 72enne portava sulla spalla. L’arresto per furto è stato poi perfezionato con l’intervento dei Carabinieri. Il portafogli, che contenva 230 euro, è stato restituito alla proprietaria.

La donna, che è al sesto mese di gravidanza, è stata sottoposta all’obbligo quotidiano di firma in attesa del processo. Vagnini è noto per la sua sempre più lunga serie di borseggiatori individuati quando si trova fuori servizio, fermati in collaborazione con le altre forze dell’ordine.

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna