sabato 24 agosto 2019
menu
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
mar 13 ago 2019 15:24
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Chiama la Polizia Locale perché non ritrova l’auto e si scopre che usava una targa di prova e un contrassegno per invalidi non legittimi. E’ accaduto in mattinata nella zona del mercato di Miramare. Gli agenti hanno notato il veicolo in sosta con targa di prova che esponeva un contrassegno invalidi sul cruscotto. Il veicolo è stato spostato dall’area mercato ed è stata allertata la centrale nel caso il proprietario si fosse fatto avanti. E così è stato. Il conducente, un turista, ha chiamato perché non trovava più l’auto e dai controlli di routine è risultato che la targa di prova non era utilizzata per testare il veicolo ma per poterlo utilizzare senza dover attivare l’assicurazione. Inoltre il pass invalidi era una fotocopia a colori di un contrassegno di cui era stata fatta una denuncia di smarrimento nel 2018 e la cui titolare non è nemmeno presente a Rimini. Ad approfittarne era il marito che con questa “furbata” si è guadagnato diverse sanzioni al codice della strada e anche un deferimento all’autorità giudiziaria per riproduzione e uso di atto falso.

Notizie correlate
La rassegna a Riccione

Ciné 2019, ecco il programma

di Redazione   
di Redazione   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna