sabato 24 agosto 2019
menu
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
lun 12 ago 2019 10:59 ~ ultimo agg. 14:50
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

In una estate non semplice per il turismo riminese (e non solo) arriva dalla Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi un’analisi sulle imprese del settore ospitalità che, numeri alla mano, risulta ancora trainante per il Paese. Un business da 16 miliardi di euro per l’Italia.
Guardando i dati del registro imprese 2019, 2018 e 2014, le imprese attive a livello nazionale passano da 44 mila a 54 mila. La provincia di Rimini si trova al quarto posto in Italia con 2.042 imprese attive nel settore ospitalità, dato rimasto stabile negli ultimi cinque anni (nel 2014 erano 2045). Al primo posto c’è Roma con quasi 5 mila imprese (+66% in cinque anni), poi Bolzano con oltre 4mila, + 5% dal 2014, e terza Napoli (+35% nel quinquennio). Dopo Rimini figurano invece Trento e Venezia. Tra le prime 50, solo la provincia riminese, insieme a quelle di Siena e Belluno, non vede crescere di numero le imprese dell’ospitalità. Quel che cresce però è il numero di addetti: nel 2019 si attestano a quota 16.919, 580 in più dello scorso anno ma in aumento anche rispetto al 2014 (erano 16.572).
Nel dettaglio, in provincia sono 1.863 gli hotel attivi (-1,2% sul 2014), 164 gli affittacamere e bed&breakfast (+14,7%) e 14 i campeggi. 643 sono le imprese femminili nel settore (il 31,5% del totale), 94 quelle giovani e 117 quelle straniere (il 5,7%).
La Camera di Commercio lombarda evidenzia infine anche il business generato dalle imprese dell’ospitalità: a livello italiano l’aggregazione dei ricavi delle vendite si è attestato nel 2017 a quasi 16 miliardi. In provincia di Rimini il dato si ferma a poco più di 258 milioni (prima in Regione e 11esima in Italia)

Altre notizie
di Andrea Polazzi
VIDEO
Notizie correlate
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna