sabato 24 agosto 2019
menu
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto Visualizzazioni 1.218 visite
lun 12 ago 2019 15:25
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto Visualizzazioni 1.218
Print Friendly, PDF & Email

Fermato per un controllo a Marina Centro, si scaglia contro due poliziotte e danneggia una volante. Protagonista del violento episodio, un 39enne di origine tunisina, con numerosi precedenti e irregolare sul territorio. L’uomo è stato avvistato intorno a mezzanotte dagli agenti sul lungomare Tintori mentre, innervosito, cercava di dileguarsi dopo averli notati insieme al cane anti droga Jago. Il 39enne, raggiunto mentre cercava di salire su un taxi all’altezza di un noto locale da ballo, ha subito iniziato ad offendere pesantemente gli operatori, in particolare le due donne poliziotto presenti sul posto. Il tutto davanti a molti avventori del locale, attirati dalle urla. Alla richiesta di mostrare i propri documenti e svuotare tasche e marsupio “puntati” dal cane poliziotto, il 39enne ha risposto lanciando il tesserino di una struttura ricettiva di beneficenza e sputando agli agenti prima di tentare la fuga “a spintoni” e pugni. Per i due agenti lesioni guaribili in tre giorni. L’uomo, che nel marsupio nascondeva 0,5 grammi di eroina e cocaina e un coltellino, ha poi danneggiato con un calcio lo sportello posteriore dell’auto di pattuglia, rendendola inutilizzabile. Arrivato in Questura, il 39enne ha mantenuto la sua aggressività, rifiutando di sottoporsi al rilievo delle impronte digitali. È stato arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato, minacce e oltraggio a pubblico ufficiale e detenzione di oggetti atti ad offendere.

Notizie correlate
La rassegna a Riccione

Ciné 2019, ecco il programma

di Redazione   
di Redazione   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna