giovedì 19 settembre 2019
menu
In foto: Renato Cioffi
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 31 ago 2019 12:25 ~ ultimo agg. 1 set 14:55
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Prima trasferta di campionato per il Rimini, che ha iniziato il suo cammino incamerando tre punti nel derby romagnolo con l’Imolese. I ragazzi di Cioffi domani (domenica 1 settembre) saranno di scena allo stadio “Lino Turina” di Salò, tana di una Feralpisalò ambiziosa, che al debutto ha però incassato una sonora sconfitta a Reggio Emilia (4-1). Calcio d’inizio alle ore 15:00.

IL QUADRO COMPLETO DELLA 2A GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE C GIRONE B

La vigilia del tecnico del Rimini, Renato Cioffi.

“Noi tenevamo, soprattutto dopo un po’ di “casotto”, a questa prima partita perché iniziare bene è importantissimo perché mettere punti in cascina fa sempre bene – attacca mister Cioffi, poi soprattutto la prima casalinga è stata importante per dare morale all’ambiente e soprattutto ai ragazzi, così sono consapevoli che con la giusta cattiveria e le giuste motivazioni se la possono giocare con qualunque squadra. Non dobbiamo mai partire battuti. Certo la prima trasferta rappresenta sempre un’incognita, c’è un terreno diverso e poi bisogna vedere come si pone la squadra fuori dalle mura amiche. Poi andremo ad incontrare una squadra costruita per raggiungere la serie B, lo ha ribadito anche il loro presidente quello che è il loro obiettivo stagionale. Noi andremo a fare la nostra partita con la mente sgombra, con tranquillità, con la giusta cattiveria, il giusto pigio e la giusta tecnica perché domenica secondo me abbiamo fatto vedere anche un po’ di calcio”.

L’importanza di non specchiarsi nella vittoria sull’Imolese. “Io ho fiducia nella squadra. Adesso bisogna dare continuità ai risultati, mi fa piacere averlo sentito anche in qualche intervista dei giocatori. Io dico che la squadra è in crescita, i ragazzi daranno ancora grandi soddisfazioni, anche perché siamo solo all’inizio. Giocheremo solo la seconda partita di campionato”.

Sulla Feralpisalò. “Se facciamo dare il ritmo a loro ci metteranno in difficoltà, come faranno con qualunque avversario. Hanno giocatori come Ceccarelli, Caracciolo e Contessa che hanno fatto partite in serie A. Dobbiamo andarli ad attaccare, giocare ad un ritmo alto e creargli difficoltà nei punti deboli che abbiamo visto e che ovviamente non posso svelare ora”.

Con un Andrea Montanari in più, non però dal primo minuto. “Adesso abbiamo Montanari, che è stato tesserato. È una settimana che si allena, però ce lo possiamo ritrovare durante la partita. Montanari è una mezzala, un giocatore di quantità, corre molto e ci può dare una mano”.

Sugli under. “Purtroppo abbiamo Mancini e Arlotti, che sono due under, infortunati. In casa abbiamo Pari che è un 2001 e Angelini che è un 2003: sono ottimi giocatori che possono avere una prospettiva ma non possiamo bruciarli”.

Tra i pali confermato Scotti. “Sala e Scotti si giocano una maglia, come i giocatori negli altri ruoli. Scotti domenica ha fatto una partita importante. Mi auguro sempre che faccia bene, chi sta meglio giocherà”.

Sul mercato. “Oggi non è facile trovare gli under. Se possiamo trovare uno che possa fare una parte importante in mezzo al campo per questa squadra non guardiamo il ruolo. Quello bravo che troviamo abbiamo bisogno di prenderlo”.

Oltre ad Arlotti e Mancini, ci sarà qualche altro assente? “No. Cozzari deve ancora essere tesserato, ma in ogni caso è indietro con la preparazione. Ferrani invece è rientrato”.

Diretta testuale della partita su Newsrimini.

Notizie correlate
di Icaro Sport   
di Roberto Bonfantini   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna