Indietro
menu
Rinnovata convenzione

Elettromagnetismo. Dai controlli a Santarcangelo valori sotto il limite

In foto: monitoraggio in via Verità
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 26 ago 2019 19:10
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il comune di Santarcangelo ha rinnovato per altre tre anni la convenzione con Arpae per il monitoraggio continuo dei campi elettromagnetici, che scadeva ad agosto. Le verifiche proseguiranno in prossimità dei siti sensibili come le strutture sanitarie, assistenziali e scolastiche, e nelle aree poste sotto osservazione per la presenza di impianti di telefonia mobile. Grazie alla centralina acquistata dal Comune nel 2016, affidata in gestione all’Agenzia regionale per la protezione e la tutela dell’ambiente, i monitoraggi hanno interessato diverse zone a partire dalle vie Morandi, Pedrignone, della Resistenza (in prossimità del centro sportivo) e Calamandrei. Altri controlli in siti sensibili – considerati tali per la presenza di edifici scolastici – hanno interessato le vie Orsini, Togliatti, San Bartolo e Daniele Felici, mentre per il 2019 sono già state effettuate rilevazioni nuovamente in via Morandi e presso la casa protetta Suor Angela Molari. Prossimamente, invece, la centralina sarà installata nei pressi dell’ospedale Franchini e in zona stazione, dove è presente un impianto Srb (stazione radio base).

Tutti i risultati delle campagne di monitoraggio sono pubblicati settimanalmente sui siti internet di Arpae e del Comune di Santarcangelo con valori,  hanno spiegato i tecnici di Arpae agli amministratori comunali, abbondantemente sotto il limite di 6 V/m previsto dalle norme, con variazioni mediamente contenute fra 0,20 e 2,5/3 V/m.

Proseguono intanto anche i controlli sulla qualità dell’aria. Negli ultimi anni il laboratorio mobile di Arpae ha monitorato diverse zone del centro urbano a partire dalle vie Verità, Palazzina/Santarcangiolese, Bruxelles e Andrea Costa/Provinciale Uso. Nei prossimi mesi la campagna di monitoraggio interesserà via Orsini, con particolare riferimento al polo scolastico, dove il laboratorio mobile sarà presente in diversi periodi: settembre 2019, gennaio e settembre 2020. Contestualmente, a supporto delle rilevazioni sulla qualità dell’aria, saranno effettuati anche rilievi dei flussi di traffico nell’area circostante al punto di indagine.

Disporre di dati certi e pubblici costituisce il presupposto fondamentale per programmare un’attività di tutela dell’ambiente assieme alle istituzioni preposte in maniera totalmente trasparente”, afferma la vice sindaca e assessora all’Ambiente, Pamela Fussi.

Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.