domenica 25 agosto 2019
menu
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
mar 16 lug 2019 16:02 ~ ultimo agg. 17 lug 10:53
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Sono 3.743 gli studenti della provincia di Rimini, tra 0 e 17 anni, che non risultano in regola con le vaccinazioni. Di questi 692 rientrano nella fascia 0-6 anni. Si tratta del numero più elevato in Romagna dove si contano 1.016 minorenni non a norma a Forlì, 1.352 a Cesena (sommando la provincia si arriva a 2.368) e 1224 a Ravenna. A renderlo noto è l’Ausl Romagna a cui le scuole, come previsto dalla legge Lorenzin, hanno trasmesso l’elenco dei propri iscritti. I servizi vaccinali, completata la consultazione dell’anagrafe vaccinale, hanno trasmesso poi alle scuole entro il 10 giugno l’elenco di chi non era in regola. Per i minori segnalati come irregolari le scuole stanno provvedendo a richiedere ai genitori eventuale documentazione attestante la regolarizzazione. La normativa contempla, come noto, l’irrogazione di sanzioni amministrative alle famiglie dei bambini non vaccinati. Finora, rende noto l’Ausl, sono state contestate in tutta la Romagna 1.173 sanzioni (236 a Cesena, 261 a Forlì, 173 a Ravenna e 503 a Rimini) alle famiglie che pur avendo ricevuto tutti gli inviti previsti, non hanno ottemperato all’obbligo. La sanzione ammonta a 166 euro oltre alle spese di notifica. Se entro 60 giorni dalla notifica però la famiglia provvede alla regolarizzazione, scatta l’annullamento.
Anche nelle ultime settimane, spiega l’Ausl, si è registrato un significativo afflusso spontaneo di bambini tanto che quasi il 6% dei minori segnalati alle scuole come irregolari si è regolarizzato ed un ulteriore 7,5% ha avviato i cicli vaccinali mancanti. I servizi vaccinali proseguiranno questa attività fino al suo completamento, previsto entro la fine di agosto.

Altre notizie
di Redazione
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna