Indietro
menu
La conviviale

Il Rotary Riccione Cattolica incontra il Governatore e fa il punto sugli impegni

In foto: foto di gruppo
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 29 lug 2019 16:41 ~ ultimo agg. 16:45
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nei giorni scorsi si svolto l’incontro tra il Rotary Club Riccione Cattolica ed il Governatore del Distretto 2072, professor Angelo Oreste Andrisano che è anche l’attuale Rettore dell’ Università di Modena e Reggio Emilia.

Nel pomeriggio il Governatore ha incontrato il Presidente Dr. Riccardo Galassi ed il Segretario Prof. Piero Gualtieri e poi tutto il Consiglio Direttivo del Club.

Si è parlato dell’attuale stato del Club, sempre attivo nelle azioni culturali, sociali ed umanitarie a livello locale ed internazionale, dell’ ingresso di cinque nuovi soci tutti affermati professionisti, delle importanti iniziative programmate per l’ annata in corso: la donazione di un sollevatore elettrico per permettere alle persone con difficoltà motoria di accedere alla Piscina di Cattolica, il contributo per la costruzione del castello di sostegno delle campane nel Campanile della Chiesa Storica di Riccione Paese, la dotazione ai monumenti storici del territorio di targhe in cui siano riportate le principali informazioni inerenti le strutture in oggetto. Il Governatore ha mostrato grande interesse ed apprezzamento per tali iniziative.

A seguire si è tenuta la conviviale, dove il Governatore accompagnato dalla consorte Dr.ssa Donatella Servadei, medico ecografista, ha relazionato sui futuri impegni del Rotary a livello internazionale, una parte dei quali sono condivisi con gli obiettivi dell’ ONU per i prossimi anni.

Al termine della serata sono stati premiati tre soci per l’ impegno e le attività svolte nel precedente anno: il Past President Ing. Gabriele Cenerini, il socio Bartolomeo Salvadori ed il Presidente Incoming Giovanna Antonelli.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
di Redazione